Tamponi per turismo, lavoro o manifestazioni: si potranno eseguire nei Drive through a tariffa agevolata

COOPERATIVA RADIO BRUNO srl ECONOMIA

Lunedì 26 luglio il via alle prenotazioni: la prestazione in libera professione, al costo di 58 euro, si aggiunge ai canali già disponibili per contribuire a soddisfare la domanda crescente legata anche al periodo estivo.

In tutti i Drive through della provincia di Modena sarà possibile eseguire, su prenotazione e a tariffa agevolata di 58 euro, il tampone molecolare per viaggi di lavoro, vacanze (verificare sempre le disposizioni adottate dal Paese in cui si intende viaggiare) o altre necessità non legate a motivi di sanità pubblica. (COOPERATIVA RADIO BRUNO srl)

Su altre testate

Le prenotazioni per i tamponi in libera professione si apriranno domani, lunedì 26 luglio. Il canale relativo ai tamponi in libera professione è dunque separato rispetto al flusso di test effettuati per esigenze di tracciamento e sorveglianza, che continuerà ovviamente a essere garantito, anche questo in incremento a causa dell’aumento delle nuove positività riscontrato nelle ultime settimane. (ModenaToday)

Si trattava del “No paura day”, con un centinaio di persone arrivate anche da fuori città per ascoltare i relatori Più gruppi di dissidenti si sono uniti: non c’erano soltanto i no-mask e i no-vax. (La Gazzetta di Modena)

Manifestazioni contro il Green Pass: si indaga anche a Modena. MODENA- Le manifestazioni non autorizzate contro il Green Pass, lo scorso 24 luglio, hanno blindato le piazze di mezza Italia: compresa Modena. (SulPanaro)

Tamponi per turismo, lavoro o manifestazioni: si fanno nei Drive through a tariffa agevolata. In tutti i Drive through della provincia di Modena sarà possibile eseguire, su prenotazione e a tariffa agevolata di 58 euro, il tampone molecolare per viaggi di lavoro, vacanze (verificare sempre le disposizioni adottate dal Paese in cui si intende viaggiare) o altre necessità non legate a motivi di sanità pubblica. (SulPanaro)

La mostra ha già avuto richieste per essere portata in altre location italiane e nel frattempo Modenamoremio ha deciso di produrne un catalogo. «Non mancherà infine nemmeno un Natale scintillante all'insegna delle luminarie - ha concluso Carafoli- perché sono il frutto di un percorso partecipato che già ha preso il via» (La Gazzetta di Modena)

Che riferiscono di una situazione drammatica per la Medicina generale e per settori come l’assistenza primaria, la continuità assistenziale e l’emergenza sanitaria territoriale. In altre parole, se c’erano 53 zone della provincia di Modena senza un medico, 13 sono state coperte mentre 40 restano con gli studi medici vuoti. (La Gazzetta di Modena)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr