L'infettivologa: “Con il Covid non si scherza, vaccinatevi”

L'infettivologa: “Con il Covid non si scherza, vaccinatevi”
Approfondimenti:
La Stampa ESTERI

«Sul Covid c’è una forte percezione alterata del rischio.

Il problema non è il vaccino ma il virus».

La direttrice del reparto di Malattie infettive dell’ospedale Parini di Aosta, Silvia Magnani, commenta la scelta (nascosta) di alcuni valdostani che si organizzano «con Covid party o altro» per contagiarsi e quindi ottenere il Super Green Pass senza immunizzarsi con la vaccinazione

Il fatto che ci siano persone che, documentandosi su siti non verificati scientificamente, pensano di arrivare all’immunità di gregge infettandosi apposta pur di non vaccinarsi è molto preoccupante. (La Stampa)

Su altre testate

I no vax, infatti, sono sempre esistiti, anche prima del covid. Una vecchia tradizione, rimedi “della nonna” tra gli anni 80’ e 90’: il morbillo o varicella party. (Siracusa News)

Non è la prima volta che si sente parlare di Covid party in Italia, ma l’espressione è tornata a prendere piede dopo l’imposizione dell’obbligo vaccinale per gli over 50 e l’estensione del super Green pass. (Virgilio Notizie)

Green pass, la guida per il rientro a scuola e lavoro in sicurezza. . GLI APPUNTAMENTI. Incredibilmente per qualcuno il gioco vale la candela. Pochi giorni dopo, però, ci hanno richiamato tutti contenti perché erano risultati positivi: con il Green pass rafforzato come guariti, per quest’anno sono a posto (ilgazzettino.it)

Nuovo boom di covid-party: sempre più persone disposte a pagare per contagiarsi

I partecipanti spesso sono persone che hanno la necessità di andare a lavoro ma che non vogliono vaccinarsi e così aspirano al Green Pass con metodi alternativi. Cerco positivo urgentemente e sono disposto a pagare», la risposta non si fa attendere: «Sono positivo e vivo in Toscana». (ilSicilia.it)

Spero che si esca dalla logica del Green pass e si arrivi a una situazione normalità, con l’immunità di gregge in primavera Cerco positivo urgentemente e sono disposto a pagare», la risposta non si fa attendere: «Sono positivo e vivo in Toscana». (Cefalunews.net)

Cerco positivo urgentemente e sono disposto a pagare”, scrive un utente, “sono positivo e vivo in Toscana”, risponde subito qualcuno. Spero che si esca dalla logica del Green pass e si arrivi a una situazione normalità, con l’immunità di gregge in primavera” (la VOCE del TRENTINO)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr