Antitrust: multa oltre 1 mld Amazon, abuso posizione dominante

il Fatto Nisseno ECONOMIA

Amazon l’accesso a un insieme di vantaggi essenziali per ottenere visibilita’ e migliori prospettive di vendite su Amazon .it.

Amazon ha, cosi’, impedito ai venditori terzi di associare l’etichetta Prime alle offerte non gestite con FBA.

L’istruttoria ha accertato che si tratta di funzionalita’ della piattaforma Amazon .it cruciali per il successo dei venditori e per l’aumento delle loro vendite. (il Fatto Nisseno)

La notizia riportata su altri media

Le piccole e medie imprese hanno molteplici canali per vendere i loro prodotti sia online che offline: Amazon è solo una di queste opzioni. RISPOSTA UFFICIALE DI AMAZON. Amazon ha risposto ufficialmente al provvedimento dell'AGCM e preannuncia il ricorso: Siamo in profondo disaccordo con la decisione dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) e presenteremo ricorso. (hdblog.it)

Nei primi scambi l’indice segna +0,1% in una giornata che vede sotto i riflettori UniCredit (MI: ), che oggi presenta il nuovo piano strategico. Apertura prudente per le Borse europee , l'Antitrust multa Amazon per oltre un miliardo. (Investing.com)

La nota dell’Antitrust. Amazon – si legge nella nota – detiene una posizione di assoluta dominanza nel mercato italiano dei servizi di intermediazione su marketplace, che le ha consentito di favorire il proprio servizio di logistica, denominato Logistica di Amazon (Fulfillment by Amazon, c. (LaPresse)

Per ripristinare immediatamente le condizioni concorrenziali nei mercati rilevanti, il Garante ha imposto ad Amazon misure comportamentali che saranno sottoposte al vaglio di un monitoring trustee. "FBA"), presso i venditori attivi sulla piattaforma Amazon. (Sky Tg24 )

Sotto accusa l’etichetta Prime. Tra tali vantaggi esclusivi spicca l’etichetta Prime, che consente di vendere con più facilità ai consumatori più fedeli e alto-spendenti aderenti all’omonimo programma di fidelizzazione di Amazon. (Ticinonews.ch)

Colpite dal provvedimento le società Amazon Europe Core, Amazon Services Europe, Amazon EU, Amazon Italia Services e Amazon Italia Logistica per violazione dell'art. "Amazon ha, così, impedito ai venditori terzi di associare l'etichetta Prime alle offerte non gestite con FBA" (Today.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr