Perde il controllo della moto e si schianta contro un muretto, muore 17enne

Perde il controllo della moto e si schianta contro un muretto, muore 17enne
Per saperne di più:
corriereadriatico.it INTERNO

Sul posto i carabinieri della stazione di Sava e i sanitari del 118.

a perso il controllo della sua moto ed è andato a sbattere contro un muretto.

I carabinieri della stazione di Sava ora stanno provando a ricostruire con precisione la dinamica dell'incidente

Il drammatico incidente si è verificato nel pomeriggio di oggi sulla strada che collega Sava a Maruggio, in provincia di Taranto.

L'impatto terribile è costato la vita ad un ragazzo di soli diciassette anni che era alla guida della moto. (corriereadriatico.it)

Ne parlano anche altre fonti

Per cause ancora da accertare, probabilmente per una mancata precedenza, un'auto - una Renault Clio grigia - si è scontrata con un taxi (seat bianca) e quest'ultimo si è completamente capovolto. Sul posto ambulanza e polizia locale per i rilievi (BolognaToday)

Ferito un ventenne. Un giovane è stato portato in ospedale in seguito a un incidente stradale, avvenuto intorno alle 15 di lunedì 11 ottobre 2021 a San Maurizio di Monti sopra Rapallo. Il giovane è andato a schiantarsi ed è stato soccorso da ambulanza e automedica, inviate dalla centrale operativa del 118 di Lavagna. (GenovaToday)

Le quattro ragazze, a bordo della seconda auto, tutte tra i 20 e i 24 anni e residenti in vari comuni della zona, sono state dimesse dopo la visita al Pronto Soccorso I vigili del Fuoco hanno estratto dall’abitacolo il conducente, che era rimasto incastrato, affidandolo immediatamente al personale del 118. (il Resto del Carlino)

Due incidenti mortali in poche ore sulle strade lariane

La vittima, Giovanni Di Napoli, 26 anni, era un operaio che viveva con la famiglia a San Polo di Piave (Treviso). Nelle prossime ore si attende, per entrambi gli incidenti mortali, il nullaosta della Procura di Treviso per la celebrazione dei funerali (Corriere della Sera)

L’allarme viene dalla considerazione che, nonostante i tanti periodi di lockdown del 2020, in 17 province (su 107) il numero dei morti è addirittura aumentato. Mi sorprende, regolarmente e da molti anni, il ritardo di certe statistiche: per avere i dati dell’anno 2020 –in questo caso gli incidenti stradali nelle province italiane- occorre attendere quasi dieci mesi. (Moto.it)

Due morti in due giorni sulle strade comasche. Il 31enne è la seconda vittima in 48 ore sulle strade comasche. (Corriere di Como)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr