La vera storia dell'Ilva di Taranto e le malefatte immobiliari di monsignor Motolese

La vera storia dell'Ilva di Taranto e le malefatte immobiliari di monsignor Motolese
Tiscali.it INTERNO

E alla domanda (“Farebbe vivere un suo nipotino ai Tamburi”) rispose secco “No, ai Tamburi io non avrei preso mai casa”.

Titolo «Taranto in balia dell’Italsider», definendola «una città disastrata, una Manhattan del sottosviluppo e dell’abuso edilizio».

Ancora oggi, ai confini dell’Ilva, separati da una strada provinciale, ci sono i resti dell’antico Acquedotto del Tiglio, che ha portato acqua ai Tamburi e a Taranto fino all’Ottocento. (Tiscali.it)

Su altri media

La vecchia scritta Ilva, sulle pareti esterne dell’acciaieria di Taranto Molti però lo auspicano e ritengono l’imprenditore pubblico sia più affidabile del privato. Il governatore della Banca d’Italia, leggendo lunedì scorso le sue Considerazioni finali, ha riconosciuto l’importanza e la necessità di una maggiore presenza dello Stato nell’economia, specie durante e dopo una pandemia. (Corriere della Sera)

La sfida di Taranto non è la sfida di questo governo, non è la sfida del Sud, non è la sfida per un ministro singolo è una sfida europea. Taranto - «Venga oggi, qui e immediatamente, lo Stato a dirci qual è il piano B per Taranto e per sue imprese». (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Potrà Taranto vivere delle sue bellezze, del suo turismo, della parte esteticamente ineccepibile che ne fa una delle città di mare più belle del Mediterraneo?». «Potrà Taranto vivere delle sue bellezze, del suo turismo, della parte esteticamente ineccepibile che ne fa una delle città di mare più belle del Mediterraneo?». (TarantoBuonaSera.it)

il ministro Cingolani parla di Ilva

Resta comunque sintonizzato su siderweb: organizziamo eventi, focus ai quali partecipano operatori italiani e stranieri, momenti nei quali ci si confronta per capire quale direzione stanno prendendo i mercati. (Siderweb)

Per sette giorni puoi navigare liberamente e sperimentare tutte le opportunità del sito. Benvenuto nel mondo siderweb. (Siderweb)

La notizia è questa: lo scorso 4 giugno, Acciaierie d’Italia ha inviato una nota ufficiale a Confindustria Taranto, nella quale annuncia che “con la presente si comunica che, giusta procura speciale (Rep. (Corriere di Taranto)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr