Petrolio record, Brent verso 80 dollari a barile: nel 2022 domanda a 100 milioni di barili al giorno

Corriere della Sera ECONOMIA

La situazione è tale che Goldman Sachs ha aumentato di 10 dollari le sue previsioni per il Brent a fine anno, portandole a 90 dollari al barile

Continua il rally del petrolio per via dei timori legati alla scarsità dell’offerta.

Il Brent sale infatti del 2,25% a 78,97 dollari al barile mentre il Wti avanza del 2,28% a 75,6 dollari al barile.

I prezzi del greggio si confermano in forte rialzo, ai massimi da 3 anni, con il Brent che si trova a un passo dal toccare quota 80 dollari al barile. (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altre fonti

Recentemente, ad esempio, le scorte settimanali di greggio USA hanno registrato una decisa contrazione. Nelle proiezioni, ad esempio, Occidental Petroleum Corp aveva incassato un rating buy con target a 35 dollari per azione. (Proiezioni di Borsa)

In culo all'occidente satanico. privietale Che arrivi e superi i 90, più soldi alla Santa Russia!!!!! (Sputnik Italia)

Fitch ha invece sottolineato che i prezzi record del gas stanno mettendodi molti settori europei, come i fornitori di energia, i produttori di fertilizzanti e le società di beni di consumo.- che stanno spingendo i governi del Vecchio Continente a intervenire per evitare un caro-bollette - sono causati dall'aumento della domanda (a causa del rimbalzo dell'economia dalla pandemia e di fattori meteorologici), dalla concorrenza con l'Asia per il GNL (Gas naturale liquefatto) e da un'offerta limitata da parte di, il più grande fornitore europeo di gas Gazprom. (Teleborsa)

Lo sanno bene gli italiani e in generale gli europei alle prese con i rincari della bolletta, fino a +40% per il prossimo trimestre I numeri parlano chiaro: i futures sul contratto del gas naturale olandese a un mese sono volati fino a +12%. (Finanzaonline.com)

Goldman Sachs ha detto anche che la produzione di petrolio proveniente dai paesi esterni all’OPEC+, ad eccezione dei produttori statunitensi di shale, non è stata sufficiente IL PREZZO DEL PETROLIO. La settimana scorsa i contratti del petrolio Brent hanno quasi toccato il livello massimo da tre anni. (Startmag Web magazine)

Alle 11,30 il Brent avanza dell'1,49% a quota 79,25 dollari a barile, dopo tre settimane consecutive di guadagni. (Investing.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr