La Spezia, sequestrati 400 chili di cocaina

La Spezia, sequestrati 400 chili di cocaina
Approfondimenti:
Il Messaggero INTERNO

Giusto due anni fa nel medesimo scalo portuale erano stati rinvenuti e sequestrati 338 kg di cocaina nascosti all'interno di lastre di granito provenienti dal Brasile

I finanzieri della Guardia di Finanza della Spezia, il Ros Carabinieri, i funzionari del locale ufficio delle Dogane, in perfetta sinergia investigativa, hanno portato a termine una complessa e articolata indagine transnazionale, svolta sotto il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia di Genova in raccordo con la Procura della Repubblica della Spezia, bloccando all'interno del porto mercantile della Spezia, un ingente quantitativo di droga occultata in un contenitore proveniente dalla Repubblica Dominicana e diretto al Porto di Valencia sul quale era stato posto un sigillo falsificato. (Il Messaggero)

Se ne è parlato anche su altre testate

I 412 chili di cocaina purissima erano stati occultati in un container proveniente dalla Repubblica Dominicana e diretto al Porto di Valencia, sul quale era stato apposto un sigillo falsificato. (Ticinonline)

I finanzieri della Guardia di Finanza della Spezia, il ROS Carabinieri di Genova, i funzionari del locale Ufficio delle Dogane, in perfetta sinergia investigativa, hanno portato a termine una complessa ed articolata indagine transnazionale – svolta sotto il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia di Genova in raccordo con la Procura della Repubblica della Spezia – bloccando all’interno del porto mercantile della Spezia, un ingente quantitativo di droga occultata in un contenitore proveniente dalla Repubblica Dominicana e diretto al Porto di Valencia sul quale era stato posto un sigillo falsificato. (Edizione Napoli)

Giusto due anni fa, nel medesimo scalo portuale, erano stati rinvenuti e sequestrati 338 kg di cocaina nascosti all’interno di lastre di granito provenienti dal Brasile L’attività di servizio, che testimonia l’efficace azione condotta in sinergia da ADM, dalla Guardia di Finanza e dai Carabinieri, si pone nell’ambito del costante monitoraggio delle spedizioni dal Sudamerica che aveva già consentito ingenti sequestri di droga nel porto spezzino. (IVG.it)

Colpo investigativo in porto: intercettati 400 chili di cocaina purissima. Doveva raggiungere Valencia

I funzionari dell’agenzia delle dogane della Spezia, i finanzieri della Guardia di Finanza e il Ros dei Carabinieri hanno portato a termine una complessa e articolata indagine transnazionale svolta sotto il coordinamento della direzione distrettuale antimafia di Genova in raccordo con la Procura della Repubblica della Spezia bloccando all’interno del porto mercantile 412 chilogrammi di cocaina. (Il Fatto Quotidiano)

I finanzieri della Guardia di Finanza della Spezia, il Ros Carabinieri, i funzionari del locale ufficio delle Dogane, in perfetta sinergia investigativa, hanno portato a termine una complessa e articolata indagine transnazionale, svolta sotto il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia di Genova in raccordo con la Procura della Repubblica della Spezia, bloccando all’interno del porto mercantile l'ingente quantitativo di droga occultata in un contenitore proveniente dalla Repubblica Dominicana e diretto al Porto di Valencia sul quale era stato posto un sigillo falsificato. (Adnkronos)

Un sequestro tra i più significativi degli ultimi anni, un grande lavoro d’equipe. Giusto due anni fa, nel medesimo scalo portuale, erano stati rinvenuti e sequestrati 338 kg di cocaina nascosti all’interno di lastre di granito provenienti dal Brasile (CittaDellaSpezia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr