I saldi iniziano ma si spende poco

I saldi iniziano ma si spende poco
ItaliaGlobale ItaliaGlobale (Economia)

Due negozi su dieci, proprio per questo, hanno praticato promozioni pre-saldo nel mese di luglio.

Ma è in calo il budget medio previsto per gli acquisti, che passa a 116 euro, il 20% in meno di quanto allocato lo scorso anno (146 euro).

Ne parlano anche altri giornali

Data la crisi post pandemia non era così scontato che i saldi potessero funzionare. Tra speranza e voglia di tornare alla normalità. (ArezzoWeb)

di gradi di ieri insomma si sono fatti sentire e i portafogli dei salentini sono rimasti chiusi. Così come fanno anche oggi: in tanti - sebbene sia domenica - hanno deciso di aprire le attività commerciali anche solo nel pomeriggio dalle 18 alle 20.30. (Quotidiano di Puglia)

“Intorno a Ferragosto - conclude Recine - tireremo le prime vere somme di questi saldi mai visti: quel che è certo è che le occasioni non mancheranno perché a causa dei mesi d’inattività abbiamo ancora i magazzini pieni e per i nostri clienti non c’è che l’imbarazzo della scelta”. (LaVoceDiGenova.it)

Infine, per evitare confusione e acquisti non desiderati, la merce venduta in saldo deve essere esposta separatamente da quella non scontata: fai una denuncia alla polizia municipale se questa regola non viene rispettata”. (Soverato Web)

I saldi, quindi, non sono partiti oggi (ieri, ndr), ma già da luglio, perciò non mi aspetto un improvviso boom". "Anche per noi sarebbe stato più comodo fare partire i saldi a luglio, perché è saltata l’intera stagione – racconta Gianni Fontanella del negozio Saint German –. (il Resto del Carlino)

Giancarlo Tonelli, direttore Ascom Bologna, mostra comunque un cauto ottimismo: "La partenza dei saldi è in linea con le previsioni. Giancarlo Tonelli, direttore Ascom Bologna, mostra comunque un cauto ottimismo: "La partenza dei saldi è in linea con le previsioni. (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr