Torino, mansarda in fiamme in un palazzo del centro. Due feriti FOTO

Torino, mansarda in fiamme in un palazzo del centro. Due feriti FOTO
Approfondimenti:
Gazzetta del Sud INTERNO

Intanto, il fumo si sta alzando nel cielo ed è visibile anche a distanza.

I vigili del fuoco sono intervenuti nel centro di Torino per un incendio in via Corte d'Appello angolo via Bellezia.

Sul posto stanno operando anche i Vigili urbani e la polizia

A bruciare è la mansarda al terzo piano di un palazzo.

A scopo precauzionale, gli uffici comunali più vicini sono stati fatti evacuare e i dipendenti sono ora in strada. (Gazzetta del Sud)

La notizia riportata su altri media

Fiamme in una mansarda in via Corte d'Appello a Torino, a pochi passi dal Comune, nel centro storico della città. Il rogo ha creato una colonna di fumo ben visibile da diverse zone della città (Repubblica TV)

Il rogo ha creato una colonna di fumo ben visibile da diverse zone della città. LEGGI l'articolo Fiamme in una mansarda in via Corte d'Appello a Torino, a pochi passi dal Comune. (Repubblica TV)

I vigili del fuoco sono intervenuti d’urgenza dopo che una mansarda è andata in fiamme, con conseguente cedimento del tetto. Leggi anche: Colpito da un ramo di un albero, muore un boscaiolo di 72 anni (Cronaca Qui)

Quadrilatero, esplode una bombola di gas: due inquilini gravi al Cto

Una parte degli uffici del Palazzo comunale, che si trovano proprio lì accanto, è stata evacuata per precauzione A lanciare l'allarme sono stati i residenti che hanno sentito un forte botto provenire dal terzo piano. (TorinOggi.it)

A scopo precauzionale, gli uffici comunali più vicini sono stati fatti evacuare e i dipendenti sono ora in strada. Sul posto stanno operando anche i vigili urbani e la polizia (Ansa)

Due piani - la mansarda e quello sotto - sono stati posti sotto sequestro dal nucleo investigativo dei vigili del fuoco, che da oggi faranno scattare rilievi e accertamenti. È ricoverato al Cto in prognosi riservata Abuojaj Ali, 37 anni, palestinese: ha ustioni sul 20% del corpo. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr