Covid, Battiston: “Picco dei contagi attivi settimana prossima, Rt in discesa verso 1”

Covid, Battiston: “Picco dei contagi attivi settimana prossima, Rt in discesa verso 1”
Più informazioni:
Yahoo Notizie SALUTE

Battiston sul picco dei contagi. Intervistato da Repubblica, l’esperto ha spiegato i segnali dietro alla sua previsione dedotti dal bilancio netto dei nuovi infetti quotidiani, ovvero la differenza tra i nuovi positivi e i guariti e i deceduti.

Quando il numero di guariti è pari a quello di nuovi infetti, ha continuato, l’Rt vale 1 e la curva epidemica sta iniziando a scendere.

Se in un giorno si infettano 1.000 persone ma se ne negativizzano 900, vuol dire che l’aumento netto di contagi è pari 100. (Yahoo Notizie)

Su altri media

La direzione welfare della Regione rende noto che la nuova variante rappresenta il 62 per cento dei contagi, contro il 18 per cento rappresentati dalla precedente dominante, la variante Delta. La variante Omicron è ormai nettamente dominante tra i contagi di covid in Lombardia. (MilanoToday.it)

Secondo gli ultimi report della direzione Welfare, a livello regionale la diffusione di Omicron ha raggiunto il 62% del totale dei tamponi sequenziati, un dato maggiore rispetto a quello nazionale (50%). (Cremonaoggi)

Bene, su 28 campioni positivi che sono stati mandati dall’Azienda sanitaria locale lo scorso 3 gennaio, in 23 è stata rilevata proprio la variante Omicron, sui restanti 5 la Delta. Da oggi è previsto inoltre l'aumento degli slot disponibili per le dosi booster con Pfizer nella fascia 12-17 anni (LatinaToday)

Il COVID-19, le sue varianti e il problema del sequenziamento in Italia

Uno studio scientifico pubblicato sulla rivista PLOS Medicine da Marc Chadeau-Hyam e Paul Elliott dell’Imperial College London, gli esperti hanno evidenziato alcuni sintomi che nella maggior parte dei casi hanno preceduto la positività almeno una settimana prima dei test. (Napoli.zon)

Variante Omicron, come sono cambiati i sintomi. (QuiFinanza)

Questo accade perché aumenta il numero dei tamponi da processare e i laboratori prediligono questa pratica rispetto al sequenziamento In Italia i laboratori adibiti al sequenziamento sono solo 70, numero molto ridotto rispetto alla popolazione e ai tamponi esaminati ogni giorno nel nostro paese. (BiomedicalCuE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr