Covid, 5 pugliesi su 100 hanno contratto il virus in un anno

MolfettaViva INTERNO

Poi ci sono la provincia di Taranto (5,37%), Barletta-Andria-Trani (5%), Brindisi (3,73%) e Lecce (2,38%).

Non a caso la provincia di Bari è quella con l'incidenza più alta per quanto riguarda il dato dei positivi ogni 100mila abitanti.Nelle ultime tre settimane, nell'Area Metropolitana di Bari sono stati riscontrati sempre più di 4mila positivi ogni 7 giorni: rispettivamente, 4.492, 4.580 e 4.552. (MolfettaViva)

Ne parlano anche altre fonti

“Una sorta di invito all’anarchia, al si salvi chi può visto che lo Stato non è più in grado di farlo. A dichiararlo, in una nota congiunta, è il gruppo regionale di Fratelli d’Italia. (Il Quotidiano Italiano - Bari)

Solo così si possono evitare assembramenti ed eventuali contagi. SANZIONI NEL BARESE: TRE VILANO LA QUARANTENA. Tornando sul fronte dei controlli, arrivano le prime sanzioni (quotidianodipuglia.it)

Lo dice il governatore pugliese Michele Emiliano parlando a Sky in un intervento in cui ha anche parlato dei controlli che in questo giorni del weekend pasquale saranno effettuati.«Evitate per favore i contatti, vi prego di autogestirvi e di comprendere che anche solo fare gli auguri ad una persona cara, può innescare una catastrofe. (BarlettaViva)

Ricordiamo inoltre che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/PugliaReporter è possibile seguire tutte le news da Facebook. Evitate di chiedere controlli perchè tanto nessuno è in grado di multarvi. (VideoAndria.com)

Il totale di casi positivi registrati nelle singole Province pugliesi dall'inizio dell'emergenza. L'aggiornamento quotidiano sul numero dei guariti e dei deceduti in Puglia. Gli attualmente positivi, la percentuale dei ricoverati e il numero di pazienti in terapia intensiva in Puglia. (BisceglieViva)

"Chiediamo - concludono - di dare priorità alla scuola, ai nostri ragazzi e ragazze, alle nostre bambine ed ai nostri bambini, da un anno cittadini dimenticati dai decisori politici" "Che cosa è stato fatto in Puglia - chiedono - per preservare il diritto all'istruzione di tanti bambini e ragazzi. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr