Le borse europee dovrebbero aprire al rialzo

Le borse europee dovrebbero aprire al rialzo
QWERTYmag ECONOMIA

Martedì le azioni europee hanno chiuso in rialzo, rimbalzando dalle perdite di lunedì, con solidi guadagni nei fondi tecnologici che sono stati duramente colpiti negli ultimi giorni.

Martedì sera le azioni statunitensi hanno chiuso in rialzo, guidate da un rimbalzo dei titoli tecnologici, con i prezzi del petrolio in rialzo

Dopo un’apertura in rialzo, il titolo della società finlandese ha chiuso leggermente al ribasso. (QWERTYmag)

La notizia riportata su altri giornali

La lettura sul carovita comunicata ieri ha mostrato una crescita su base mensile dello 0,5% e su basse annua del 7%, la più elevata dal giugno 1982. Petrolio in ribasso nei due listini di riferimento: ii Wti scambia a 82,2 dollari al barile, il Brent è a quota 84,3. (Milano Finanza)

LA FED CONFERMA I RIALZI DEI TASSI. Il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, ieri al Senato Usa ha confermato per quest’anno tre rialzi dei tassi, come già annunciato nelle scorse settimane. (Investing.com)

Sotto la lente le parole, davanti al Congresso, di Jerome Powell, presidente della Federal Reserve (Fed). In attesa del dato sull'inflazione americana, che secondo il consenso di Reuters aumenterà al 7% su base annua, anche in Cina è stato reso noto oggi l'indice dei prezzi al consumo (Yahoo Finanza)

Mercati europei positivi. Focus su inflazione USA

- MILANO, 12 GEN - Le Borse europee si confermano positive ma caute a metà seduta con il dato di dicembre dell'inflazione Usa in agenda nel primo pomeriggio. Fuori dal paniere principale prosegue la corsa della Popolare di Sondrio (+3%) che potrebbe essere l'ulteriore tassello del terzo polo bancario. (Tiscali.it)

Giornata moderatamente positiva per, che sale di un frazionale +0,53% Sessione debole per l', che scambia con un calo dello 0,35%. (Teleborsa)

Sul mercato valutario, stabile l'Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,136. Ieri, il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, ha confermato tre rialzi dei tassi di interesse, per quest'anno, come atteso. (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr