Giulia diventa Geremia ma la preside non ci sta. E gli studenti occupano la scuola per protesta

Giulia diventa Geremia ma la preside non ci sta. E gli studenti occupano la scuola per protesta
Open INTERNO

C’era già un accordo con i rappresentanti di istituto che mi avevano chiesto di attivare questo percorso»

Il commento della preside. Dopo un’iniziale ritrosia, sembra che la preside stia cambiando piano piano idea.

E ha poi aggiunto: «Vogliamo che la nostra scuola faccia di tutto per aiutarlo nel suo percorso che certo non sarà stato facile.

E ha domandato di poter estendere il diritto a tutti quei ragazzi che abbiano iniziato un programma di transizione di genere. (Open)

Ne parlano anche altre fonti

Il giovane, sostenuto dai genitori, ha chiesto l’attivazione della “carriera Alias”, ossia che la scuola riconosca la nuova identità e lo iscriva con il suo nuovo nome, diverso da quello che risulta all’anagrafe. (L'Arno.it)

Gli studenti italiani sono in prima linea sulle questioni di genere e stanno portando a scuola il dibattito sull'identità sessuale spingendo presidi e insegnanti a prendere posizione. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site. (Elle)

E vogliamo che la nostra scuola faccia di tutto per aiutarlo nel suo percorso che certo non sarà stato facile La preside Adriana Piccigallo alla fine ha ceduto, decidendo di andare incontro alla disforia della ragazza trans. (Il Primato Nazionale)

FLASH – Pisa, linciaggio mediatico per preside che si oppone al cambio di identità

Ma lo racconta come un passaggio fastidioso, e inevitabile, di un ben più impegnativo percorso che ha intrapreso tre anni fa. «Sicuramente continuo ad aver paura anche a camminare per strada: non mi nascondo, questo mai, però un po’ di paura ce l’ho (Corriere della Sera)

La scelta di negare a Geremia la carriera Alias appare, infatti, incomprensibile a molti studenti dell'istituto: «Gli consentirebbe di essere riconosciuto per ciò che è. «Sostenere che l'istituto non è pronto per la carriera Alias è imbarazzante e inaccettabile», attacca il segretario. (Vanity Fair.it)

La preside, Adriana Piccigallo, ha accolto la cosa con reticenza, dicendo che la scuola non era pronta per iniziare questo percorso e per questo una parte dello studentato si è mobilitata occupando le aule del liceo in segno di protesta, chiedendo di parlare con la preside. (provitaefamiglia.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr