Incendio Airola. Fiamme quasi domate, si lavora per spegnere ultimi focolai

Incendio Airola. Fiamme quasi domate, si lavora per spegnere ultimi focolai
Ottopagine INTERNO

Incendio Airola.

"Una tragedia economica e ambientale per tutto il Sannio" il loro commento unanime dinanzi al cancello dell'azienda dal quale entrano ed escono ancora i mezzi dei pompieri impegnati a spegnere gli ultimi focolai e a mettere in sicurezza la struttura praticamente compromessa.

Fiamme quasi domate, si lavora per spegnere ultimi focolai - Vigili del fuoco al lavoro tutta la notte. (Ottopagine)

Se ne è parlato anche su altri media

"Come Istituzioni saremo vicini per ogni iniziativa di sinergia e di collaborazione. Rogo Airola. (Ottopagine)

“Per quanto mi riguarda – conclude D’Anna – metterò a disposizione delle pubbliche amministrazioni ‘task-force’ di biologi esperti nel ramo per ogni utile consiglio e suggerimento, comunicando ufficialmente i recapiti dell’Ordine dei biologi” (anteprima24.it)

Infatti, le fiamme hanno distrutto anche materiale indispensabile alla produzione, come contenitori, semilavorati e imballaggi. Le uniche persone danneggiate sono due pompieri, ricoverati in ospedale a Benevento per intossicazione (TrasportoEuropa)

Incendio ad Airola, ecco i primi dati 'confortanti' dall'Arpac

Questa la decisione del Comune di Airola che, prima di riaprire le scuole della cittadina della Valle Caudina vuole attendere i risultati delle analisi dell'arpac. Ciò a scopo precauzionale e nell'attesa dei dati ARPAC inerenti il territorio comunale di Airola che perverranno nella giornata di domani". (Ottopagine)

Incendio deposito Airola, Abbate: "Disponibile ad interlocuzione istituzionale" Le parole del consigliere regionale sannita. "L’inferno di fiamme e fuoco divampato all’interno di un deposito aziendale contenente materiale plastico, vernici e solventi, ubicato nella zona industriale di Airola in provincia di Benevento, ha assunto, ormai, le dimensioni di un vero disastro. (Ottopagine)

Incendio ad Airola, ecco i primi dati 'confortanti' dall'Arpac A bruciare polimero polipropilene utilizzato per la produzione di componenti per l'automotive. Grazie al vento freddo da Nord che soffia ormai da due giorni ad Airola e quindi in corrispondenza del sito interessato dall'incendio, le stazioni di monitoraggio della rete regionale di qualità dell’aria registrano valori molto bassi delle concentrazioni dei vari inquinanti monitorati, senza alcun superamento dei limiti di legge. (Ottopagine)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr