Gianluca Vialli, la confessione: “Il cancro un compagno di viaggio indesiderato”

Gianluca Vialli, la confessione: “Il cancro un compagno di viaggio indesiderato”
Per saperne di più:
Inews24 SPORT

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO > > > Anna Tatangelo, inaspettata rivelazione: “Per anni sono stata zitta”. Gianluca Vialli, la confessione: “Il cancro un compagno di viaggio indesiderato”. “Sono stato un giocatore e un uomo forte e vulnerabile.

Gianluca Vialli, ex attaccante tra le altre di Juventus e Sampdoria, ha fatto una serie di confessioni nella docuserie Rai Sogno Azzurro che segue il cammino della Nazionale Italiana verso l’Europeo. (Inews24)

Ne parlano anche altre testate

Leggi anche —-> Fabio Fazio in imbarazzo, ospite tenta di abbracciarlo: la reazione del conduttore. Gianluca Vialli: “Indossare la maglia azzurra è un onere e un onore”. Gianluca Vialli è onorato d’essere indirettamente parte degli Europei, inoltre ci tiene a sottolineare quanto sia importante indossare la maglia azzurra. (Solonotizie24)

“Sono stato un giocatore e un uomo forte ma anche fragile e penso che qualcuno possa essersi riconosciuto. Sono stato un giocatore e un uomo forte e vulnerabile. (IlNapolista)

Gianluca Vialli torna a parlare della sua malattia contro quello che viene considerato il più letale dei tumori: il cancro al pancreas. E usa parole fataliste: “Il cancro è più forte di me e se lo combatti perdi. (OGGI)

Vialli: "Il cancro è un compagno di viaggio indesiderato, ma devo andare avanti e non mollare"

"Il cancro è un compagno di viaggio indesiderato - ha detto nel corso del primo episodio di 'Sogno Azzurro', la docu-serie Rai che racconta il cammino della Nazionale Italiana verso l'Europeo -, però non posso farci niente. (la Repubblica)

"Si tratta di un compagno di viaggio indesiderato, ma devo andare avanti, viaggiare a testa bassa senza mollare mai, sperando che si stanchi e mi lasci vivere ancora per tanti anni. Sono stato un giocatore e un uomo forte ma anche fragile e penso che qualcuno possa essersi riconosciuto. (Fantacalcio ®)

“Si tratta di un compagno di viaggio indesiderato, ma devo andare avanti, viaggiare a testa bassa e senza mollare mai, sperando si stanchi e mi lasci vivere ancora per tanti anni. Nella docu-serie “Sogno Azzurro“, su Rai Uno, Gianluca Vialli ha raccontato la sua battaglia contro il cancro e il legame con Roberto Mancini. (SpazioJ)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr