Covid, in Israele vaccini a tutti: anche per strada Tgcom24

Covid, in Israele vaccini a tutti: anche per strada Tgcom24
Approfondimenti:
Notizie - MSN Italia ESTERI

A Gerusalemme, ad esempio, le dosi vengono somministrate anche per strada, a passanti che vengono invitati a mettersi in coda, senza prenotazioni e senza pagare nulla, nelle postazioni itineranti gestite dalla Magen David Adom, che è l'equivalente israeliana della Croce rossa italiana.

TgCom24 Covid, in Israele vaccini a tutti: anche per strada. In Israele la campagna vaccinale anti Covid va a gonfie vele. (Notizie - MSN Italia)

La notizia riportata su altri giornali

Ad annunciarlo è stata la stessa multinazionale con un post sui social:. IKEA Israel is offering coronavirus vaccines to every customer today until Tuesday. Con la pianificazione del ministero della Salute, guidato da Yuli Edelstein, la campagna vaccinale in Israele non solo corre veloce, ma cerca sempre più strade per invogliare la popolazione a sottoporsi al vaccino. (Yahoo Eurosport IT)

All’inizio il governo aveva pensato di chiamarlo “passaporto verde”, ma tale appellativo avrebbe potuto creare confusione facendo credere di poterlo utilizzare all’estero: da qui la denominazione ufficiale di “Green Pass”. (GiocoNews.it)

Anche se, naturalmente, per questi ultimi, ci saranno delle limitazioni almeno fino a quando non saremo fuori dalla pandemia In angoli dedicati dei vari locali, sono state installate piccole zone dove un infermiere vaccina chiunque non sia stato ancora immunizzato e voglia farlo. (Nicola Porro)

L'Israele torna alla normalità con il green pass

Israele potrebbe presto riaprire totalmente. Il Paese era entrato nel suo terzo lockdown il 27 dicembre scorso dopo una risalita dei contagi. (Fanpage.it)

Circa tre milioni di persone, quasi un terzo della popolazione, ha ricevuto le due dosi raccomandate Il ministero della salute l'ha definita "la prima fase del ritorno alla normalità". (Tiscali.it)

«Il Green Pass - ha detto - porterà alla riapertura graduale del paese. Secondo gli ultimi dati del ministero della sanità la doppia dose di vaccino previene nel 98.9% le forme gravi della malattia e nel 95. (Il Giorno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr