Il pensiero di Corrado Barazzutti sulla sfida tra Djokovic e Berrettini

Il pensiero di Corrado Barazzutti sulla sfida tra Djokovic e Berrettini
Tennis World Italia SPORT

Djokovic ha avuto bisogno di giocare il suo migliore tennis dall’inizio del torneo per ribellarsi all’esplosività dei colpi di Berrettini, come lui stesso ha ammesso in conferenza stampa.

Barazzutti: "Berrettini non esce ridimensionato". “Sono stati i migliori tre set che ho giocato nel torneo fino a questo momento” , ha dichiarato Djokovic.

"Matteo ha incontrato Djokovic sulla sua superficie preferita e in condizioni ottimali" , ha spiegato l'ex tennista italiano. (Tennis World Italia)

Ne parlano anche altri giornali

Come accaduto già alle Olimpiadi, anche in occasione degli US Open il tema Grande Slam è ricorrente per Novak Djokovic e le domande si sprecano. Il tennista serbo numero uno al mondo e favorito per la vittoria finale, resta concentrato partita su partita e non ha dimenticato quanto accaduto alle Olimpiadi. (Sport Fanpage)

Berrettini s'inchina a Djokovic: gli highlights del match. US Open Top 5, i colpi più belli del Day 10: la classe di Djokovic UN' ORA FA Berrettini si arrende anche a New York 4 ORE FA. Dopo quei 75 minuti: “Chiunque dopo un primo set dopo quello che abbiamo giocato avrebbe pagato con un po’ di stanchezza. (Eurosport IT)

Oggi stavo bene, ma non sono riuscito a tenere il livello di Djokovic per tutta la partita. Rimangono adesso solo due ostacoli sul percorso del numero uno ATP Novak Djokovic verso il Grand Slam, dopo essersi liberato anche del nostro Matteo Berrettini in tre set. (Tennis World Italia)

Djokovic troppo forte, Berrettini battuto in 4 set (ma sarà numero 7 Atp)

Salva anche una quarta e poi una quinta palla break Matteo, scambiando con intensità e qualità e col servizio Non demorde l’azzurro, con una serie di diritti cross potentissimi, infila un contro piede splendido, altra palla break. (LiveTennis.it)

Bertolucci: "Bravo Matteo, ma Djokovic è un extraterrestre". Matteo Berrettini ha provato con tutte le sue forze a compiere l’impresa e a evitare la terza sconfitta consecutiva contro Novak Djokovic in un torneo del Grande Slam, ma la sua prova di forza non è bastata. (Tennis World Italia)

(LaPresse) È durato poco più di un set il sogno di Matteo Berrettini di battere Djokovic nei quarti di finale e di continuare l'avventura negli Us Open. Djokovic si trova ora a due vittorie dalla conquista del torneo newyorkese e dal completare un clamoroso Grande Slam, impresa che non è riuscita più a nessuno dopo l'australiano Rod Laver nel 1969 (Il Messaggero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr