Bce: Lagarde, 'manteniamo stima crescita Eurozona nonostante perdita slancio'

La Sicilia ECONOMIA

Lo afferma la presidente della Bce Christine Lagarde nel suo intervento alla conferenza annuale di Sintra sulle banche centrali.

- In un contesto globale difficile, fra impatto della guerra, elevata inflazione e problemi alle catene di approvvigionamento "abbiamo rivisto nettamente al ribasso le nostre previsioni di crescita per il prossimo biennio" per l'Eurozona "ma ci aspettiamo ancora tassi di crescita positivi nonostante la perdita di slancio" della ripresa grazie ai "cuscinetti" legati ai risparmi delle famiglie e alla domanda interna. (La Sicilia)

La notizia riportata su altri giornali

Ducrozet (Pictet): “Lagarde ha dato un segnale netto ai mercati, il prossimo passaggio sarà spingere sui rialzi dei tassi”. Il capo della ricerca economica del colosso finanziario svizzero commenta le decisioni della Bce. (La Stampa)

Ma ancora prima sempre i tifosi giallorossi hanno invocato la morte dei napoletani, mentre festeggiavano la vittoria della Conference League. Ma oramai è mezzo secolo almeno che si offende Napoli in qualsiasi stadio ed a questo punto in qualsiasi modo. (Calcio Napoli, notizie su Napolipiu.com)

Nella prossima riunione del 21 luglio è stato confermato il primo aumento di 25 punti base dei tassi d'interesse, poi a settembre un altro ritocco più sostanzioso se il dato sull'inflazione dovesse peggiorare. (ilGiornale.it)

L’intervento di Christine Lagarde al Forum Bce di Sintra si è basato su questo principio precauzionale, particolarmente necessario quando a prendere la parola è l’ex numero uno del Fmi. Piccola notazione, la quale da sola spiegherebbe il perché Christine Lagarde si sia ben guardata dal toccare l’argomento (Il Sussidiario.net)

"Questa serie di dati sull'inflazione avrà un'influenza significativa sulla forward guidance della Bce, in particolare sulla traiettoria. del ciclo di rialzi dei tassi di interesse che dovrebbe iniziare a luglio", spiega Kelvin Wong, analista di CMC. (Investing.com Italia)

"Le discrepanze tra domanda e offerta nei mercati energetici globali hanno portato a un aumento dei prezzi dell'energia per l'area dell'euro. Ma ci aspettiamo ancora tassi di crescita positivi per le misure interne contro la perdita di slancio della crescita". (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr