Vialli: "Il cancro compagno di viaggio indesiderato, spero si stanchi"

Vialli: Il cancro compagno di viaggio indesiderato, spero si stanchi
Per saperne di più:
Fantacalcio ® SPORT

Sono qui con i miei difetti, le paure e la voglia di far qualcosa di importante"

"Si tratta di un compagno di viaggio indesiderato, ma devo andare avanti, viaggiare a testa bassa senza mollare mai, sperando che si stanchi e mi lasci vivere ancora per tanti anni.

Sono stato un giocatore e un uomo forte ma anche fragile e penso che qualcuno possa essersi riconosciuto.

(Fantacalcio ®)

Se ne è parlato anche su altri media

Gianluca Vialli sorprende e commuove: il gesto dell'ex bomber, bacio al pallone prima della partita dell'Italia | Video. Vialli si augura la sua storia possa essere d'esempio. 08 giugno 2021 a. a. a. Gianluca Vialli ha svelato a Sogno Azzurro, la docu-serie di Rai Uno sulla Nazionale italiana realizzata da Donatella Scarnati, la sua battaglia contro il cancro. (Liberoquotidiano.it)

"Io con il cancro non ci sto facendo una battaglia perché non credo che sarei in grado di vincerla, è un avversario molto più forte di me. Vialli racconta la malattia: "Spero che il cancro si stanchi di me". (Today.it)

Ma in sua difesa c’è un ex Roma. “Indossare la maglia azzurra e rappresentare l’Italia «credo sia un onere e un onore. (Solonotizie24)

La malattia di Gianluca Vialli: “Dal maglione sotto la camicia alla ricrescita, voglio vivere tanti anni”

Gianluca Vialli la sua partita più difficile per battere il tumore. E’ profondamente emozionato Gianluca Vialli quando dice: “Il cancro è un compagno di viaggio indesiderato, però non posso farci niente. (Ck12 Giornale)

Il cancro è un compagno di viaggio indesiderato, ma devo andare avanti, viaggiare a testa bassa senza mollare mai, sperando che si stanchi e mi lasci vivere ancora per tanti anni. Sono stato un giocatore e un uomo forte e vulnerabile. (IlNapolista)

Giravo con un maglione sotto la camicia, perché gli altri non si accorgessero di nulla, per essere ancora il Vialli che conoscevano” “Devo andare avanti a testa bassa senza mollare mai, sperando che un giorno si stanchi e mi lasci vivere serenamente ancora. (Il Riformista)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr