Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne, ecco le origini della celebrazione

Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne, ecco le origini della celebrazione
Today INTERNO

Tra le violazioni dei diritti umani, la violenza perpetrata sulle donne è una delle più diffuse.

Tre sorelle unite per i diritti delle donne. Il 25 novembre 1960 è la data in cui Patria, Minerva e María Teresa Mirabal, furono uccise a causa delle loro idee.

Già nel 1981, gli attivisti dei diritti femminili scelsero il 25 novembre come giorno contro la violenza sulle donne, in ricordo del terribile evento. (Today)

Se ne è parlato anche su altri media

Qualcuno ha detto che di “violenza di genere” se ne può parlare solo con ragazzi dai quindici anni in su. Si, perché come dicevo, una società civile non può limitarsi ad essere solo punitiva, ma deve sempre mirare al recupero dei suoi figli (InfermieristicaMente)

In occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, Conad Nord Ovest sostiene il progetto Panchine Rosse, lanciato dagli Stati Generali delle Donne, promuovendo l’installazione di centinaia di panchine rosse nelle Regioni di competenza della cooperativa. (Sardegna Reporter)

"In molti casi la violenza contro le donne supera il rapporto di coppia e si riversa anzitutto sui bambini, ma anche su altri familiari, amici e persone che tentano di intervenire per arginare questa folle spirale - continua il capo dello Stato - In tutti i casi, la violenza contro le donne è un fallimento della nostra società nel suo insieme, che non è riuscita, nel percorso di liberazione compiuto dalle donne in quest’ultimo secolo, ad accettare una concezione pienamente paritaria dei rapporti di coppia". (Adnkronos)

Reggio 25 novembre Pazzano e La Strada rilanciano “100 donne per 100 strade”.

Solo con una società pronta a sostenere le vittime sarà possibile sconfiggere la violenza contro le donne. Conclude sottolineando l’importanza della prevenzione, che “richiede ascolto, interventi, reti di sostegno e in molti casi strumenti per offrire alle donne un’alternativa di vita libera (Il Fatto Quotidiano)

Violenza contro le donne: il progetto "Questo non è amore" 2021. La Polizia di Stato presenta la campagna di prevenzione permanente "Questo non è amore", i cui contenuti sono racchiusi in un opuscolo informativo elaborato dalla Direzione centrale anticrimine (Poliziamoderna.it)

Proposta civile. Ci auguriamo quindi che la commissione toponomastica accolga la nostra proposta, una proposta di civiltà che va oltre ogni divisione e colore politico Il contrasto alla violenza di genere è una battaglia di civiltà che deve andare avanti, nonostante tutto. (Tempo Stretto)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr