Ecco i negozi dove si potrà entrare senza Green Pass

Ecco i negozi dove si potrà entrare senza Green Pass
Panorama SALUTE

La lista delle attività. Alimentari, edicole, tabacchi Saranno esentati dalla presentazione del green pass base.

Tra poche ore saranno rese pubbliche le ultime modifiche del decreto di Governo del 5 gennaio con la lista delle attività che saranno esentate dall’obbligo del green pass base e a cui si potrà accedere liberamente.

Servizi sanitari. Il Dpcm fa rientrare nella deroga dove non servirà il Green pass base, le farmacie, le cliniche, gli ospedali, gli ambulatori, i veterinari, dentisti. (Panorama)

La notizia riportata su altri media

I titolari e i gestori dei servizi e delle attività in elenco sono tenuti alla verifica del possesso del green pass (base o rafforzato) attraverso l’app Verifica C19. Fatto salvo che farmacie e negozi di alimentari, stante il carattere di luoghi dove si vendono beni di prima necessità, non necessitano di green pass. (Canale Dieci)

Ma durante il weekend è diverso: arrivano tantissimi clienti e verificare i super green pass diventa un’occupazione a tempo pieno. Norme rispettate a singhiozzo tra Prati, Boccea e Garbatella. I controlli anti Covid-19 sono effettuati regolarmente nei bar del Centro, ma non senza disagi da parte di titolari e dipendenti. (Corriere della Sera)

L’APP PER LA VERIFICA. Lo strumento ufficiale per la verifica del Green pass è l’App VerificaC19, che può essere scaricata gratuitamente. IL GREEN PASS: LE DIFFERENZE. Green pass base: si intende la Certificazione verde COVID-19 per vaccinazione, guarigione, test antigenico rapido o molecolare con risultato negativo. (Confartigianato Chieti)

Covid e spostamenti. Dove è obbligatorio il super green pass?

Il rischio, come riassume Paola Valente,. direttore del Palagym Assarotti di Genova è quello di avere associazioni sportive in difficoltà economiche e persone costrette a rinunciare a un momento di benessere. (Repubblica TV)

E ancora lo studio del medico, ma anche quello del veterinario, le caserme dove poter sporgere denuncia se si è vittime di un reato Il governo ha 15 giorni di tempo (dall’entrata in vigore del decreto l’8 gennaio) per esentare con un Dpcm le attività necessarie “per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona”. (Calabria 7)

Chi non ha il green pass (nemmeno quello base) può comunque accedere a farmacie, negozi di alimentari e supermercati Scadenze prorogate a giugno 2022. Vita dura per i novax, che da oggi troveranno ancora più porte chiuse. (Moto.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr