Downing Street, spunta un altro party durante lockdown

Downing Street, spunta un altro party durante lockdown
Per saperne di più:
Adnkronos ESTERI

Tra loro non era presente il primo ministro Boris Johnson, che era invece andato nella residenza di campagna a Chequers.

I dipendenti di Downing Street hanno partecipato a un'altra festa in pieno lockdown, il 16 aprile scorso, con tanto di alcol e musica ad alto volume.

E questo il giorno prima che la regina Elisabetta piangesse da sola la morte del principe Filippo al suo funerale, perché il lockdown imposto dalle autorità britanniche non permettevano la partecipazione alla funzione religiosa nella cappella privata del Castello di Windsor. (Adnkronos)

Su altre fonti

In questa circostanza il primo ministro Johnson non era in sede, ma si era trasferito nella residenza di campagna a Chequers, per trascorrere il fine settimana. Il primo ministro si è poi scusato dicendo di essere sicuro che si trattava di un incontro di lavoro (ilGiornale.it)

Le ultime rivelazioni imbarazzano sempre di più il primo ministro di Londra. (LaPresse) – Lo staff di Downing Street avrebbe organizzato due feste con alcol e musica ad alto volume la sera prima del funerale del principe Filippo nell’aprile dello scorso anno, durante il lockdown. (LaPresse)

Altri due party proibiti a Downing Street durante i lockdown anti Coronavirus. Invece, poche ore prima quella giornata di lutto e dolore per Elisabetta II e tutto il Paese, a Downing Street ci si assembrava, si beveva e si ballava pure. (La Repubblica)

Altro party in lockdown a Downing Street: nuova tegola su BoJo

Come si legge sul sito della Bbc, al giovane numero uno della branca scozzese dei Conservatori, Douglas Ross, si sono via via aggiunti i deputati Roger Gale (storicamente ostile al primo ministro), Caroline Nokes e William Wragg. (ilmattino.it)

Nonostante le scuse pubbliche, aumenta il numero di laburisti e conservatori che chiedono le dimissioni del premier inglese. Anzi ci si è imitati a minimizzare o ad attaccare chi denunciava la vicenda: ma i “potenti” nonostante i “potenti mezzi” non sono riusciti a spuntarla. (Libertas San Marino)

Secondo i testimoni le due celebrazioni tenute da una trentina di membri personale lo scorso 16 aprile, mentre il premier era assente, sarebbero in iniziate in due parti diverse della struttura e si sarebbero poi spontaneamente riunite nel giardino. (Ticinonline)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr