Riforma Cartabia, l'allarme di Gratteri: "50% dei processi sarà improcedibile"

Riforma Cartabia, l'allarme di Gratteri: 50% dei processi sarà improcedibile
Più informazioni:
Live Sicilia INTERNO

In termini concreti, le conseguenze saranno la diminuzione del livello di sicurezza, visto che certamente ancor di più conviene delinquere”, riflette

Il. procuratore di Catanzaro, Nicola Gratteri, lancia l’allarme in commissione Giustizia alla Camera.

“Temo che i 7 maxi processi alla ‘ndrangheta nel distretto di Catanzaro saranno dichiarati tutti improcedibili in appello”, ha detto durante l’audizione. (Live Sicilia)

Su altri media

A lanciare quello che lui stesso definisce «un grande allarme sociale che riguarda la sicurezza» è il procuratore di Catanzaro, Nicola Gratteri, davanti alla Commissione Giustizia della Camera. Il problema non riguarda solo i processi di mafia, spiega il procuratore, ma anche i reati contro la pubblica amministrazione. (La Stampa)

L’incontro tra Conte e Draghi. Ieri si è svolto l’incontro tra Draghi e Conte sulla giustizia a Palazzo Chigi. Si tratta di considerazioni che devono indurre tutti a rivedere e modificare nel profondo la riforma, soprattutto con riguardo a prescrizione e improcedibilità. (Open)

A lanciare quello che lui stesso definisce «un grande allarme sociale che riguarda la sicurezza» è il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri davanti alla Commissione Giustizia della Camera. «E temo che i sette maxi processi» contro la ‘ndrangheta che si stanno celebrando nel distretto di Catanzaro «saranno dichiarati tutti improcedibili in appello». (Quotidiano del Sud)

Il M5s cavalca Gratteri per stravolgere la riforma Cartabia

Così la ministra della Giustizia Marta Cartabia, a Napoli nel corso di un incontro sull'Ufficio del processo al Palazzo di Giustizia. Giustizia: Aiello (Misto-Idv), 'allarme Gratteri preoccupante'. "L’allarme di Gratteri sulle conseguenze della riforma Cartabia è preoccupante e non può restare inascoltato". (Adnkronos)

A lanciare quello che lui stesso definisce «un grande allarme sociale che riguarda la sicurezza» è il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri davanti alla commissione Giustizia della Camera, collegato in videoconferenza dal suo ufficio. (LaC news24)

Il M5s cavalca dunque l’opinione del magistrato per tornare alla carica sulla riforma Cartabia, già fortemente criticata sul tema della prescrizione. E proprio alle parole di Gratteri “convenienza a delinquere” si appoggia ora il M5s per tornare a criticare la riforma Cartabia. (L'HuffPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr