Roma, protesta dei ristoratori: tensioni con la polizia davanti a Montecitorio

Roma, protesta dei ristoratori: tensioni con la polizia davanti a Montecitorio
LaPresse INTERNO

Gli esercenti contro le chiusure al grido di "libertà, libertà". Momenti di tensione in piazza a Roma davanti Montecitorio per la protesta dei ristoratori.

Sono stati lanciati alcuni oggetti.

I manifestanti, molti senza mascherina, sono trattenuti dai poliziotti in tenuti anti sommossa

(LaPresse)

Ne parlano anche altri media

(LaPresse) – Secondo quanto ha potuto osservare LaPresse, durante la manifestazione dei ristoratori italiani in piazza Monte Citorio, almeno 2 persone sono state identificate dalle forze dell’ordine. Roma, 6 apr. (LaPresse)

La polizia sta tenendo sotto controllo la situazione, ma il grido più gettonato dai manifestanti è “libertà, libertà”, ma anche insulti come “buffoni, buffoni” rivolti verso il portone principale della Camera. (LaPresse)

Il deputato dem: "Tutti lavoriamo per riaprire il più presto possibile". (LaPresse) “Bisogna essere più rapidi nei ristori, ma dobbiamo distinguere tra coloro che soffrono davvero da chi sfrutta politicamente il malessere di tanti italiani”. (LaPresse)

Vaccini nella fascia 60/79 anni senza prenotazioni ea Vibo scoppiano caos e assembramenti - VIDEO

Cariche di alleggerimento degli agenti. Molte le persone senza mascherina presenti alla manifestazione. (LaPresse)

Nei giorni scorsi avevano già comunicato la volontà di riaprire e stamattina si sono ritrovati su Corso Vittorio Emanuele (ve lo abbiamo raccontato in diretta sulla nostra pagina Facebook) Sostenuti da due avvocati vibonesi, Sidney Arena e Lino Matera, i commercianti vibonesi hanno creato un gruppo sui social denominato "Zona Bianca". (Gazzetta del Sud - Edizione Catanzaro, Crotone, Vibo)

E le conseguenze di quell’annuncio dell’Azienda sanitaria provinciale sono state inevitabili. Tempo di lettura (Quotidiano del Sud)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr