Stoccarda, UFFICIALE: risolto il mistero Wamangituka | Ha giocato con documenti falsi

Stoccarda, UFFICIALE: risolto il mistero Wamangituka | Ha giocato con documenti falsi
CalcioMercato.it SPORT

Il giocatore congolese ha giocato con documenti falsi, come confermato dal suo club, lo Stoccarda, in un comunicato ufficiale.

Lo Stoccarda è in contatto con la federazione ed è al fianco del giocatore per chiarire questo caso”

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube. LEGGI ANCHE > > > CMIT TV | Calciomercato Milan, sogno Ziyech: la situazione. Stoccarda, il comunicato UFFICIALE sul caso Wamangituka. (CalcioMercato.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

Un caso che ricorda molto da vicino quello di Eriberto-Luciano, venuto alla luce in Serie A nel 2002. a giocato con documenti falsi: in realtà si chiama Silas Katompa Mvumpa. Silas Wamangituka, attaccante 21enne dello Stoccarda che in questa stagione ha segnato 11 gol in 25 partite in Bundesliga, non esiste. (Sport Mediaset)

A confermarlo sono il club tedesco e il giocatore africano. Lo strano caso. Nelle ultime ore, come riportato da Gazzetta.it, in Bundesliga ha tenuto banco un caso piuttosto inusuale. (Viola News)

La punta, come si legge sul sito ufficiale del club tedesco, ha dichiarato di essere stato vittima delle macchinazioni del suo ex agente (Calciomercato.com)

Silas Wamangituka non esiste: il vero nome del giocatore

È stato un passo difficile per me rivelare la mia storia. Oggi sono molto sollevato e spero di poter incoraggiare anche altri giocatori che hanno avuto esperienze simili con gli agenti. (TUTTO mercato WEB)

Il centrocampista offensivo dello Stoccarda, autore di 11 gol e 5 assist nell'ultima stagione di Bundesliga, è uscito allo scoperto con l'aiuto del club tedesco. ha intrapreso un'azione legale nei confronti dell'ex agente (Il Romanista)

Falsa identità per Silas Wamangituka. Negli ultimi anni ho avuto paura anche per la mia famiglia in Congo, ma ora qui mi sento a casa, mi sento al sicuro”. (MilanLive.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr