Scontri a Roma, Meloni a Lamorgese: “Lei sapeva e non ha fatto nulla”

Scontri a Roma, Meloni a Lamorgese: “Lei sapeva e non ha fatto nulla”
LaPresse INTERNO

DISTRIBUTION FREE OF CHARGE – NOT FOR SALE

Giorgia Meloni va all’attacco del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese durante il question time alla Camera sulla gestione dell’ordine pubblico durante le manifestazioni No Green pass del 9 ottobre a Roma.

Lamorgese aveva spiegato poco prima che il leader romano di Forza Nuova Giuliano Castellino, già destinatario di Daspo e sorvegliato speciale, non era stato fermato preventivamente per evitare i rischi di reazioni violente da parte dell’uomo e dei suoi “sodali”. (LaPresse)

La notizia riportata su altre testate

Il leader di Forza Nuova di Roma, Giuliano Castellino, si è messo in evidenza "per il deciso protagonismo soprattutto nell'intervento a piazza del Popolo quando ha espresso la volontà di indirizzare il corteo verso la sede della Cgil. (Corriere TV)

“In una nazione degna di questo nome non possono esistere zone franche. La leader Fdi a Torino: "Ci vuole anche un sindaco che ponga il tema". (LaPresse) – Giorgia Meloni a Torino con il candidato sindaco del centrodestra Paolo Damilano davanti all’immobile di Corso Regina Margherita di Torino, teatro di un’aggressione ai danni delle Forze dell’Ordine. (LaPresse)

Un blocco che crea instabilità nelle prefetture e che rischia di complicare la gestione dell’ordine pubblico. Emblematico è il caso di Firenze, altra città che attende un nuovo prefetto. (Domani)

Assalto alla Cgil, Lamorgese: “Fermare Castellino avrebbe potuto provocare reazioni violente”

Lei ministro Lamorgese viene qui e ci dice che sapeva e non ha fatto nulla. E se fino a ieri pensavamo che il problema fosse una sua sostanziale incapacità oggi la tesi è molto più grave e cioè che quanto accaduto sabato è stato volutamente permesso” (La Nazione)

Lei ministro Lamorgese viene qui e ci dice che sapeva e non ha fatto nulla". In particolare su come sia stato possibile che una protesta contro il Green pass si sia trasformato in un assalto alla Cgil. (Liberoquotidiano.it)

Lamorgese su scontri no green pass: “Fermare Castellino avrebbe potuto provocare reazioni violente” La ministra dell’Interno alla Camera risponde all’interrogazione parlamentare di Giorgia Meloni sull’assalto alla Cgil e sulle violenze di sabato a Roma: “Procedere coattivamente nell’immediatezza nei confronti di Castellino non è stata ritenuta una strada percorribile – ha spiegato – un intervento coercitivo in un contesto di particolare affollamento avrebbe creato il rischio di provocare reazioni violente”. (Fanpage.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr