Matteo Salvini: «Aspetto la condanna di De Luca per le violenze a Mondragone»

Matteo Salvini: «Aspetto la condanna di De Luca per le violenze a Mondragone»
Il Messaggero Il Messaggero (Interno)

Matteo Salvini: «Aspetto la condanna di De Luca per le violenze a Mondragone». EMBED. . . (Agenzia Vista) Campania, 29 giugno 2020 Salvini contestato e comizio interrotto: "Aspetto la condanna di De Luca per violenze a Mondragone" Facebook Salvini Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.

La notizia riportata su altri media

Tanto più che “i segnali sono incoraggianti” in quanto “il Btp Italia ha battuto ogni record e con un’unica asta ha chiuso a 22,3 miliardi”. Un inasprimento dell’Iva”, teme Salvini. (EOS Sistemi avanzati scrl)

Una vergogna – ha commentato poi Molteni – I nullafacenti “democratici” dei centri a-sociali rappresentano il peggio del Paese. Ieri hanno tenuto banco le durissime contestazioni al leader della Lega, Matteo Salvini, giunto a Mondragone (Caserta) per una serie di eventi pubblici. (ComoZero)

Così il leader della Lega Matteo Salvini in diretta Facebook dopo il comizio interrotto dai manifestanti anti-leghisti a Mondragone. E ancora: "Quei mentecatti figli di papà che hanno lanciato sassi, bastoni e altro non erano neanche di Mondragone ma arrivavano dalla provincia di Napoli e Caserta e sono convinto che erano pagati pure dalla camorra. (Adnkronos)

Il senatore si sposta di un passo e scavalca una fioriera. Un giornalista gli fa notare che "parla con la mascherina abbassata in zona rossa, è un buon segnale?". (La Repubblica)

Grande tensione a Mondragone, il leader della Lega Matteo Salvini è stato costretto ad abbandonare la cittadina tirrenica. Niente comizio a Mondragone per Matteo Salvini, il leader della Lega, è stato costretto ad abbandonare la cittadina tirrenica per via del grande clima di tensione. (AreaNapoli.it)

Lo dichiara, in una nota, il leader della Lega Matteo Salvini dopo gli incidenti che lo hanno costretto a rinunciare al comizio. Lasciamo odio e violenza a quei quattro delinquenti dei centri sociali, noi andiamo avanti con serenità, sorriso e tanta voglia di buonsenso. (Agenpress)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr