Måneskin, continua il successo con il video di “I wanna be your slave”

Måneskin, continua il successo con il video di “I wanna be your slave”
MelodicaMente CULTURA E SPETTACOLO

L’uscita di “Teatro d’ira – Vol I” ha permesso ai fan di scoprire nuovi brani del repertorio del gruppo romano, tra i quali spicca “I wanna be your slave”.

Il video (al 17 luglio) ha raggiunto quasi 9 milioni di visualizzazioni ed è al primo posto della sezione tendenze per la musica

Il video ha fatto impazzire subito milioni di fan ed anche quello è carico di contaminazioni.

Il video di I Wanna be your slave. (MelodicaMente)

Se ne è parlato anche su altre testate

È questo il caso dell’ultimo singolo «I wanna be you slave», parte dell’album «Teatro d'ira - Vol. O ancora abiti in pizzo e chiffon, canotte in rete con dettagli di cristalli, lingerie in tulle con motivo GG e underwear in cotone con logo (MF Fashion)

Foto di Ilaria Ieie. “I wanna be your slave” e “Beggin’” si sono inoltre classificati nella Top 50 US e nella Uk Singles Chart – rispettivamente in posizione #6 e #10 – confermando così i Måneskin come il primo gruppo italiano della storia con due singoli contemporaneamente nella Top Ten britannica (La Gazzetta dello Spettacolo)

Commenti: russi» Abbiamo raccolto i commenti più divertenti, soprattutto (ma non solo) quelli dei fan russi e ucraini. (Rolling Stone Italia)

Maneskin, il video di “I wanna be your slave” ha fatto centro

1” è entrato nella classifica inglese, trainata dal boom e dall’attenzione di “Zitti e buoni”, trionfante all’Eurovision Song Contest 2021. (Soundsblog)

Ho fatto vedere il video a un orsetto gommoso della Haribo Nel momento in cui scriviamo queste righe ha superato abbondantemente i 5 milioni ed è facile prevedere che le views aumenteranno esponenzialmente. (Ondamusicale)

Il video è diretto da Simone Bozelli, il regista ha vinto la Settimana Inernazionale della Critica con il corto J’Adore. La sequenza tra il bacio del frontman Damiano David e il batterista Ethan Torchio è stata la più discussa e soprattutto la più inaspettata. (Ck12 Giornale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr