Ex carabiniere ucciso a Copertino: ascoltata la famiglia, legami con vittima

Ex carabiniere ucciso a Copertino: ascoltata la famiglia, legami con vittima
La Gazzetta del Mezzogiorno INTERNO

A quanto si apprende, le persone ascoltate in caserma fanno parte di una famiglia riconducibile alle frequentazioni private della vittima.

arebbero stati ascoltati come persone informate sui fatti i quattro componenti della famiglia di San Donaci condotti in caserma a Lecce questa mattina per riferire su circostanze utili alle indagini relative all’omicidio dell’ex carabiniere Silvano Nestola.

Nelle scorse ore i carabinieri del nucleo operativo sono ritornati sul luogo del delitto per un ulteriore sopralluogo

La famiglia ha fatto rientro a San Donaci nel pomeriggio. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Su altre testate

Il militare, Silvano Nestola, di 46 anni, era stato in servizio al comando provinciale di Lecce fino allo scorso settembre e da allora collocato a riposo perché' riformato. Silvano Nestola, in congedo da settembre, è stato colpito a morte in contrada Tarantino ma all'arrivo del 118 il corpo era già esanime. (Sky Tg24 )

Dalle videocamere si possono sì notare numerosi veicoli di passaggio nell’area circostante, ma difficile stabilire quale possa essere quella utilizzata dall’omicida. Assieme al nucleo familiare, in tanti sono stati invitati dalle forze dell'ordine a un racconto sulle ultime ore dell'ex militare. (LeccePrima)

Sul posto anche i vigili del fuoco e due ambulanze del 118 L’episodio é avvenuto a Copertino, in contrasta Tarantino. (Antenna Sud)

Copertino, freddato in strada a colpi d'arma da fuoco maresciallo dei carabinieri. È caccia al killer

“L’efferatezza dell’omicidio in cui ha perso la vita un nostro Concittadino, il Maresciallo Silvano Nestola, lascia tutti sgomenti e senza parole Sotto il coordinamento del pm Paola Guglielmi, i carabinieri scavano nella vita privata dell’ex carabiniere alla ricerca di un movente. (Corriere Salentino)

Per lui non c'è stato nulla da fare Un maresciallo dei carabinieri in pensione è stato ucciso a Copertino dopo le 22 di ieri, 3 maggio. (Il Messaggero)

Omicidio in strada a Copertino: un maresciallo dei carabinieri è stato freddato a colpi di armi da fuoco (probabilmente con l'utilizzo di un fucile più che di una pistola). Da una prima ricostruzione, l’uomo e i suoi familiari avrebbero percepito dei rumori, degli spari all’esterno. (LecceSette)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr