Siena, presunta violenza di gruppo, uno degli indagati parla: “Sesso sì ma consensuale”

Siena, presunta violenza di gruppo, uno degli indagati parla: “Sesso sì ma consensuale”
Altri dettagli:
Siena News INTERNO

Ci saranno accertamenti irripetibili sui telefoni cellulari dei quattro giovani indagati – di cui tre agli arresti domiciliari, quelli maggiorenni – di una presunta violenza sessuale di gruppo denunciata a Siena da una 21enne.

Durante gli interrogatori di garanzia odierni i legali dei due indagati andati davanti al gip hanno chiesto al giudice la revoca della misura cautelare degli arresti domiciliari. (Siena News)

Ne parlano anche altre testate

Dopo il rifiuto di lei nel concedersi, il 45enne avrebbe iniziato a palpeggiarla nelle parti intime. E’ la ricostruzione dei carabinieri del Norm di Ancona, che hanno denunciato il senza fissa dimora con le accuse di violenza sessuale, calunnia e spaccio di stupefacenti. (AnconaToday)

Gli indagati si trovano agli arresti domiciliari dopo la denuncia di violenza sessuale di gruppo presentata da una ragazza di 20 anni di Siena. I tre si trovano ai domiciliari dopo la denuncia di violenza sessuale di gruppo presentata da una ragazza di 20 anni. (AreaNapoli.it)

Siena, scatta l’arresto da parte della Squadra Mobile per tre giovani, tutti di 20 anni. Le accuse di stupro arrivano da una ragazza 21enne, coinvolto anche il calciatore del Genoa Manolo Portanova. (CalcioToday.it)

Stupro a Siena: violentata a 21 anni, coinvolti due calciatori

Dei ragazzi finiti i domiciliari, uno è un calciatore tesserato nelle giovanili di una squadra professionistica di Serie A e almeno un altro è siciliano: la squadra mobile locale è arrivata infatti sull’Isola ad eseguire le ordinanze e acquisire ulteriori prove, tramite perquisizioni e interrogatori. (RagusaNews)

Era ricercato dal febbraio dello scorso anno da quando il 60enne siciliano, condannato a 5 anni di reclusione per violenza sessuale, si era dato alla macchia. L’uomo, senza fissa dimora, è stato localizzato a Verona dagli uomini della sezione Catturandi della Squadra Mobile grazie a una complessa attività di analisi dei tabulati telefonici e di monitoraggio dei suoi familiari. (L'Arena)

Si è trattato di una festa fra amici, uomini e donne, c’erano anche coppie. La procura di Siena, che l’ha sentita due volte, sta cercando di tutelarla (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr