As, Calemme: "Anche il Granada è in difficoltà, se vuole il Napoli può ribaltarla"

As, Calemme: Anche il Granada è in difficoltà, se vuole il Napoli può ribaltarla
Tutto Napoli SPORT

Secondo Calemme “Il Napoli ha tutte le carte in regola per ribaltare il verdetto in Europa League.

Sul silenzio stampa deciso dalla società, secondo Calemme “E’ controproducente, perché amplifica il momento di difficoltà.

“Il Napoli è in difficoltà – ha detto Calemme a Radio Crc – lo è pure il Granada.

Durante ‘Arena Maradona’ su Radio Crc è intervenuto Mirko Calemme, giornalista del quotidiano spagnolo ‘As’. (Tutto Napoli)

Ne parlano anche altri media

(LaPresse) – È Jorge Solis l’indagato finito agli arresti domiciliari nell’ambito dell’inchiesta della guardia di finanza coordinata dalla procura di Roma sull’acquisto di mascherine durante la prima fase dell’emergenza Covid. (LaPresse)

Argentina Maradona, altri due indagati nell'inchiesta sulla morte del 'Pibe de oro' Sono il dirigente assicurativo e chi gestiva il personale della casa del grande campione. Condividi. Ci sono due nuovi indagati nell'inchiesta sulla morte di Diego Armando Maradona. (Rai News)

Sempre secondo chi indaga, Forlini e Perroni avrebbero indotto l'infermiera Dahiana Madrid (anche lei indagata) a dichiarare il falso nel primo interrogatorio, quando la donna affermò che fu Maradona a rifiutare le visite, necessarie a rilevare i parametri vitali. (Tutto Napoli)

Careca piange Maradona: "Era un leader, un genio. Visiterò la tomba"

Si tratta di Nancy Forlini, dirigente della compagnia assicurativa che si occupava della copertura clinica del Pibe de Oro e Mariano Perroni, impiegato della Medidom, società che gestiva il personale all'interno dell'abitazione dell'ex calciatore. (Corriere dello Sport.it)

Careca ricorda Maradona e fa una promessa. Careca poi fa una promessa: "Ho intenzione di andare a Buenos Aires, andrò con mia moglie per qualche giorno.Voglio andare in Argentina per salutare Diego al cimitero. (Tuttosport)

Careca: "Maradona campione senza prezzo e leader vero". "Immaginate Diego a 22, 23 o 24 anni nel calcio di oggi. Era un genio: quando giocavi al suo fianco, ti rendevi conto che da un momento all'altro poteva arrivarti un assist (Corriere dello Sport.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr