'Sofa gate', la politica condanna Erdogan: 'è arrogante e maschilista'

'Sofa gate', la politica condanna Erdogan: 'è arrogante e maschilista'
Altri dettagli:
AGI - Agenzia Italia INTERNO

"Prima si ritirano dalla Convenzione di Istanbul e ora lasciano il presidente della Commissione europea senza un seggio in visita ufficiale.

"Ehm", è stata la reazione muta ma indignata di von der Leyen che con un cenno ha voluto chiedere spiegazioni e ricevere indicazioni su dove accomodarsi.

Qualcuno dovrebbe vergognarsi a causa della mancanza di un posto adeguato per Ursula von der Leyen nel palazzo di Erdogan", ha scritto il Ppe, principale formazione politica all'Europarlamento, in un tweet. (AGI - Agenzia Italia)

Se ne è parlato anche su altri giornali

"Ci sono accuse ingiuste nei confronti della Turchia", che durante la visita del presidente del Consiglio europeo e della presidente della Commissione europea ha invece "rispettato il protocollo" e "accolto le richieste" degli europei in tal senso. (Adnkronos)

Von der Leyen rimane in piedi, interdetta, visibilmente in imbarazzo. Superato il picchetto d’onore e varcato l’ingresso del nuovo sontuoso palazzo presidenziale di Ankara, Erdogan accoglie gli ospiti nel salone riccamente decorato dedicato alle foto di rito. (La Repubblica)

Ansa Turchia, la "sedia negata" alla von der Leyen diventa un caso diplomatico: "Una vergogna" - VIDEO. L'incidente di protocollo, ribattezzato "sofagate", durante la visita dei leader Ue in Turchia diventa un caso diplomatico. (Notizie - MSN Italia)

Von der Leyen da Erdogan, ma per lei niente sedia d’onore

Evitare che Erdogan “apra le gabbie” e lasci che i migranti intraprendano la rotta balcanica, creando grossi guai soprattutto alla Germania. La scortesia, anzi, la cafonaggine istituzionale del presidente turco, Recep Erdogan, che non ha concesso una sedia d’onore a Ursula von der Leyen, ha destato scalpore. (Nicola Porro)

Mentre i due uomini prendevano posto, von der Leyen è rimasta in piedi, visibilmente sorpresa. ha scritto, chiedendo a Michel perché non si sia alzato per offrire la sua sedia a von der Leyen. (Fanpage.it)

Paradossalmente credo che "Damiano er Faina", svelando il peggio della cultura che sta dietro il catcalling, contribuisca in maniera efficacissima alla condanna del fenomeno, molto più che con le sue scuse La polemica divampa e Damiano Coccia, come di regola in questi casi, finisce col chiedere scusa dicendo che non voleva offendere nessuno. (Yahoo Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr