Us Open: La conferenza stampa di Daniil Medvedev e Novak Djokovic. Djokovic “Daniil ha giocato bene, in fiducia e solido, ma io onestamente ero sotto al mio livello in ogni colpo” (Video)

Us Open: La conferenza stampa di Daniil Medvedev e Novak Djokovic. Djokovic “Daniil ha giocato bene, in fiducia e solido, ma io onestamente ero sotto al mio livello in ogni colpo” (Video)
LiveTennis.it SPORT

Perché ogni match contro di lui è diverso, riesce a cambiare in continuazione e così ogni volta bisogna riuscire a trovare una soluzione a un nuovo problema.

Daniil ha giocato bene, in fiducia e solido, ma io onestamente ero sotto al mio livello in ogni colpo, non mi muovevo bene, non ero io.

Fu speciale quando vinsi il mio primo torneo Juniores, fu speciale quando vinsi il primo torneo pro.

Forse c’è stato un momento all’inizio del secondo set in cui la partita sarebbe potuta cambiare, qualche punto qui e là, e magari col supporto del pubblico avrei potuto cercare la rimonta. (LiveTennis.it)

Su altre testate

E non è un caso che tutto questa succeda nel momento in cui anche Novak, la macchina, il computer, l’infallibile, dimostri invece di essere umano, come tutti. “Ho vinto comunque, ho il cuore gonfio di gioia e di emozione per quello che mi avete dato oggi. (Tennis Fever)

Ovviamente continuerò a cercare di vincere degli Slam, di giocare per il mio Paese, ma non c’è dubbio che si faccia sempre più difficile, vista la concorrenza. Ma quello che mi ha regalato la gente, questo supporto straordinario, è stato meraviglioso e inaspettato. (OA Sport)

Daniil Medvedev “Tra Djokovic e lo Slam resto io, re degli scacchi” di Paolo Rossi. (ansa). Per il numero 2 al mondo la finale di New York è la rivincita di quella in Australia che diede il via alla corsa del serbo: "Nessuno scende in campo già sconfitto". (La Repubblica)

Tennis, per Djokovic niente Grande Slam: Medeved vince gli Us Open

Djokovic in lacrime ringrazia i tifosi dopo il ko agli US Open: “Mi avete fatto sentire speciale” Novak Djokovic non è riuscito a realizzare il Grande Slam. Non ha fatto il Grande Slam il serbo, ma finalmente ha conquistato il cuore degli appassionati (Sport Fanpage)

(STATI UNITI) - Nel momento più importante Novak Djokovic cade sul cemento newyorkese di Flushing Meadows e manca l'appuntamento con la storia. Un triplo 6-4 che toglie la possibilità a Nole di eguagliare Don Budge e Rod Laver, gli unici due tennisti (l'australiano ci riuscì due volte, l'ultima nel 1969) a vincere tutti e quattro i Major nello stesso anno solare (Tuttosport)

Il serbo aveva finalmente l'occasione di dimostrare perché ci fossero voluti 52 anni per conquistare un Grande Slam. Il russo sembrava l'avversario perfetto per chiudere una stagione fantastica, vincendo tutti e quattro i major in un solo anno. (la Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr