Mourinho: “Abraham, un gol a partita! Che mentalità Oliveira, Mkhitaryan e Veretout…”

SOS Fanta SPORT

Nel secondo tempo, quando ci siamo abbassati a tre in linea abbiamo controllato meglio.

Anche lui ha sentito che l’Empoli ha cambiato nel secondo tempo e si è adattato.

Lui è uno che ha giocato in un club abituato a vincere, è chiaro che ha una mentalità diversa e noi dobbiamo imparare

Per voi anche è stato fantastico il secondo tempo (ride, ndr).

José Mourinho, allenatore della Roma, ha parlato così dopo l’Empoli, come riporta Vocegiallorossa: “Vincere a Empoli non è facile, sapevamo dei risultati delle altre. (SOS Fanta)

Ne parlano anche altre fonti

Dopo quel quarto d’ora si è abbassata anche l’autostima che abbiamo dovuto ritrovare alla fine del primo tempo, Ci siamo proposti di vincere il secondo e l’abbiamo stravinto. "Sì, in alcune occasioni deve darsi una svegliatina, essere più bravo di quello che già è (TUTTO mercato WEB)

Avevamo in campo una squadra molto rimaneggiata, anche se la partita è stata equilibrata fino a quel momento. La cosa importante era riuscire a rispondere a quel momento complicato: siamo stati seri, abbiamo mantenuto la nostra identità. (Tuttosport)

Gioca una partita a due facce e concede partita e incontro alla Roma già nei primi 45' di gioco, chiusi sotto di quattro reti. Poi siamo andati in grande difficoltà per un quarto d'ora perdendo anche l'autostima". (Il Posticipo)

Una sconfitta può essere una crescita, magari per far capire che un interno piede è meglio di un colpo di tacco". "Penso di sì, tante volte si deve dare una svegliatina ed essere più bravo di quello che è già (Il Romanista)

Ecco 6 curiosità statistiche dopo il match. 4-0 in trasferta al primo tempo, non succedeva dal 1999. (AS Roma)

Il primo gol viene fuori da un tiraccio deviato da Abraham. Ci eravamo proposti di tornare in campo e vincere il secondo: non lo abbiamo solo vinto ma stravinto. (Giallorossi.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr