Scuola: Privitera (dad per tutti), 'basito da Draghi, irresponsabile insistere su presenza'

Scuola: Privitera (dad per tutti), 'basito da Draghi, irresponsabile insistere su presenza'
Il Dubbio INTERNO

“Contraddittorio che Draghi dica ‘se i ragazzi vanno in pizzeria la sera o a fare sport nel pomeriggio, possono andare a scuola il giorno dopo’.

Cosa è stato fatto sui sistemi monitoraggio del Co2?

Cosa è stato fatto sulle classi pollaio?

“Mi sarei aspettato che quest’anno la scuola invece di inseguire il virus attraverso i non vaccinati intraprendesse misure preventive.

In un momento in cui la curva del contagio ha assunto queste proporzioni è irresponsabile insistere sulla scuola in presenza. (Il Dubbio)

Ne parlano anche altre testate

Il movimento no vax con ogni evidenza sbaglia, ma certo il governo Draghi non è la soluzione: è l’origine del problema In altre parole questa rappresentazione teatrale del grande scontro tra governo e no vax serve solo a evitare di parlare dei veri problemi del paese. (Il Fatto Quotidiano)

Avevo stimato un numero di no vax intorno ai 5mila su un milione di dipendenti, ci siamo. Le stime che abbiamo fatto tornano abbastanza con i dati del ministro Bianchi. (Tecnica della Scuola)

Nel tentativo di fomentare l’odio sociale contro i no vax, il premier ha dato dimostrazione dell’inefficacia e dannosità dei vaccini. I non vaccinati (i no vax) sono quelli che non hanno ricevuto la terza dose. (Come Don Chisciotte)

Draghi. Dietro il no-comment sul Quirinale la verità sui vaccini. Altro che no-vax

Queste risorse, citate da Bianchi, non sono però nuove: come spiega lo stesso decreto, sono «a valere sulle risorse disponibili a legislazione vigente» Come vedremo meglio tra poco, queste percentuali non dimostrano però che non vaccinati e vaccinati hanno la stessa probabilità di finire in ospedale. (Pagella Politica)

“La scuola è fondamentale per la democrazia va tutelata, protetta, non abbandonata – ha aggiunto Draghi -. “Probabilmente ci sarà un aumento delle classi in Dad ma quello che va respinto è il ricorso generalizzato alla didattica a distanza”. (CatanzaroInforma)

Come al solito, si crea, si demonizza e si massacra un capro espiatorio obbligato, per coprire le proprie inadempienze e contraddizioni. Non devono vivere, lavorare, andare in giro, al ristorante, partecipare alla vita pubblica, devono pagarsi le spese se si ammalano (Lo Speciale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr