Congo, morto Luca Attanasio. L ambasciatore senza scorta: «È stato ucciso dal fuoco amico»

Congo, morto Luca Attanasio. L ambasciatore senza scorta: «È stato ucciso dal fuoco amico»
Per saperne di più:
Il Messaggero INTERNO

Congo, ambasciatore e carabiniere uccisi: la strada era stata dichiarata sicura. Sono passate da poco le nove del mattino in Italia, quando arriva la notizia dell’attentato.

Viene trasportato a bordo di un pick up all’ospedale di Goma: è stato colpito all’addome, muore prima dell’arrivo.

La Repubblica italiana è in lutto per questi servitori dello Stato che hanno perso la vita nell’adempimento dei loro doveri professionali»

A poche centinaia di metri si trovano una pattuglia di ranger dell’Istituto congolese per la conservazione della natura e una vicina unità dell’esercito congolese. (Il Messaggero)

Su altre fonti

La matrice dell'attacco potrebbe essere un "tentativo di rapimento" Condividi:. L’ambasciatore italiano in Congo Luca Attanasio e un carabiniere sono morti a Goma, nella Repubblica Democratica del Congo, nel corso di un attacco ai danni del loro convoglio. (Sky Tg24 )

Attanasio e Iacovacci, infatti, sono stati uccisi mentre viaggiavano a bordo di un convoglio del Pam, il Programma alimentare mondiale dell’Onu. Goma è uno dei principali centri attorno a cui ruotano le attività dei gruppi armati”. (L'HuffPost)

L’ambasciatore ucciso in Congo, Luca Attanasio , era stato a Licusati nell’ottobre del 2020, per ricevere il premio “ Nassiriya per la Pace ” per il suo impegno volto alla salvaguardia della pace tra i popoli e per aver contribuito alla realizzazione di importanti progetti umanitari. (Il Fatto Quotidiano)

Congo, i buchi sull'agguato: cosa non torna nel massacro

Il corpo dell'ambasciatore viene caricato su un pick-up e trasportato all'ospedale di Goma dove poi verrà constatato il decesso. (Fanpage.it)

Tragedia in Congo, dove l’ambasciatore italiano Luca Attanasio e un carabiniere della sua scorta sono stati uccisi in un attacco ad un convoglio delle Nazioni Unite. Lo ha dichiarato il Ministro degli Esteri del Congo a proposito dell’uccisione dell’ambasciatore italiano Luca Attanasio. (Notizie.it )

L'ambasciatore, assieme al carabiniere Vittorio Iacovacci, era in viaggio nell'ambito di un'iniziativa del Wfp, il Programma Alimentare Mondiale, un'agenzia dell'Onu. A Roma un fascicolo è stato già istituito, ma un'indagine è stata istituita anche dalle stesse Nazioni Unite. (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr