Tokyo2020, licenziato il direttore della cerimonia di apertura

Tokyo2020, licenziato il direttore della cerimonia di apertura
LaPresse SPORT

Kentaro Kobayashi cacciato per battute sull'Olocausto pronunciate nel '98. Kentaro Kobayashi, direttore artistico della cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Tokyo, è stato licenziato a causa di battute sull’Olocausto pronunciate in uno sketch nel 1998.

A nulla sono servite le scuse di Kobayashi.

Abbiamo deciso di sollevarlo dal suo incarico”, il comunicato del comitato organizzatore.

La cerimonia inaugurale si terrà domani, venerdì 23 luglio

(LaPresse)

Ne parlano anche altri media

”Qualsiasi persona, per quanto creativa, non ha il diritto di deridere le vittime del genocidio nazista. La cerimonia di apertura è prevista per domani sera: si terrà senza spettatori come misura per prevenire la diffusione delle infezioni da coronavirus, anche se parteciperanno alcuni funzionari, ospiti e media (Il Fatto Quotidiano)

uovi problemi sull'organizzazione dei Giochi Olimpici di Tokyo: gli organizzatori hanno licenziato il direttore della cerimonia di apertura, Kentaro Kobayashi, per una battuta che aveva fatto sull'Olocausto e che è stata giudicata antisemita. (AGI - Agenzia Italia)

"Abbiamo appreso che - ha detto ai giornalisti il presidente di Tokyo 2020, Seiko Hashimoto - in una performance artistica passata" Kentaro Kobayashi "ha usato un linguaggio irrispettoso su un tragico fatto storico". (Giornale di Sicilia)

Tokyo 2020, atleta ugandese che era scomparso in Giappone torna a casa

Il direttore artistico della cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Tokyo, Kentaro Kobayashi, è stato licenziato dal suo incarico a causa di una battuta sull'Olocausto che risale a diversi anni fa. (Sky Tg24 )

Come sarà la cerimonia d’apertura delle Olimpiadi di Tokyo? L’inizio sarà dedicato all’esperienza del Covid che l’umanità, e il mondo dello sport in particolare, sta vivendo da un anno e mezzo. (OA Sport)

Il sindaco di Izumisano, che ha ospitato il campo di addestramento, ha spiegato che Julius Ssekitoleko ha espresso la speranza di rimanere in Giappone in mattinata ma è stato poi convinto a tornare in Uganda durante un incontro con il capo della delegazione. (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr