Fedez vs Greta: per difendere i diritti preferisco il secondo modello

Fedez vs Greta: per difendere i diritti preferisco il secondo modello
Il Fatto Quotidiano CULTURA E SPETTACOLO

Ieri gli ‘avversari’ di Fedez notavano come fosse al concerto con un cappello su cui simboleggiava il simbolo della Nike.

Ma altri hanno fatto notare, giustamente, che Fedez è anche un testimonial di Amazon, che proprio non primeggia nella difesa dei lavoratori.

A tutto questo, alla Rai, alla nostra politica, al modello del rapper che pubblicizza smalti mentre chiede diritti, io preferisco un altro modello di influencer

Dal punto di vista dei valori, pur essendo generalmente “di sinistra”, non è stato sempre coerente, ha cambiato più volte idea. (Il Fatto Quotidiano)

Ne parlano anche altri giornali

Il picco delle menzioni, tra tutti i canali social e web considerati, è stato rilevato la sera del primo maggio tra le 20 e le 23. Nel dettaglio sono oltre 1,5 milioni le conversazioni registrate in rete e direttamente riferibili alla vicenda, con un volume di interazioni totali superiore ai 20 milioni. (ilmessaggero.it)

Nelle ultime ore tante sono state le repliche contro il cantante, messe in atto dai suoi ‘avversari’ sia politici che non. Nelle ultime ore è stata ripresa una vecchia dichiarazione sulla sua malattia ed è stato accusato di mentire. (political24.it)

Ieri pomeriggio il rapper, dalle sue stories, ha spiegato i suoi testi dimostrando come gli attacchi ricevuti fossero dovuti ad una scorretta comprensione dei contenuti. (SoloDonna)

Testi di Fedez accusati di omofobia, il cantante si difende su Instagram: “Cose dettate dall’ignoranza”

Fedez: "Il vicedirettore della Rai ha appena detto il contrario, che tu non rispondi alla Rai". Fedez: "La vicedirettrice della Rai in questo momento ha detto 'tu puoi salire sul palco e dire quello che vuoi'". (il Giornale)

Da giovane ho sicuramente detto delle cose omofobe». Agli amici ha confessato che trova certe polemiche pretestuose: «Mi fa strano dover rendere conto di una canzone che ho scritto dieci anni fa, a 19 anni si è delle persone completamente diverse e ci si esprime con termini e toni completamente diversi. (Corriere della Sera)

Fedez sui testi omofobi: “Ho sbagliato per cose dettate da ignoranza”. In alcune storie sul suo profilo Instagram, Fedez ha ribattutto ai vari attacchi, inaugurando un format che ha rinominato “Comprensione dei testi di Federico“. (Thesocialpost.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr