In pensione dopo 45 anni: a Gozanga il saluto alla maestra

In pensione dopo 45 anni: a Gozanga il saluto alla maestra
La Gazzetta di Mantova INTERNO

Ha terminato l'anno scolastico festeggiata dai suoi scolari della classe 4A unitamente ai genitori, all'Arci Laghi Margonara.

Dopo 45 anni di insegnamento la maestra Daniela Ancellotti dell'istituto comprensivo di Gonzaga andrà in pensione.

Visita al parco Laghi Margonara per festeggiare Daniela Ancelotti: «La scuola è stata per me come una casa, auguro a tutti i ragazzi e ai colleghi di star bene a scuola come lo sono stata io». (La Gazzetta di Mantova)

La notizia riportata su altre testate

Durante la pandemia i docenti sarebbero diventati «figure sempre raggiungibili via mail e whatsapp» e la scuola un «pronto-soccorso che dispensa rapidi interventi». Note positive, invece: la diminuzione del numero degli allievi per classe alle medie, la pausa di mezzogiorno per i docenti nelle scuole d'infanzia, il potenziamento dei docenti di appoggio nelle scuole comunali (decisi dal Parlamento il 21 settembre 2020) (Ticinonline)

Secondo quanto raccolto da Orizzonte Scuola, le possibile date di apertura delle operazioni sarebbero queste: inizio delle operazioni previsto per il 15 luglio, chiusura, invece, prevista per il 5 luglio per il personale docente. (Orizzonte Scuola)

vorrei dei chiarimenti in merito al calcolo delle ferie per il personale di ruolo, ma supplente in altro profilo. 59: quanti giorni spettano Di. Ferie personale ATA di ruolo che nell’anno scolastico 2020/21 ha accettato supplenza su altro profilo fino al 30 giugno e che si appresta a rientrare sul proprio posto. (Orizzonte Scuola)

(Non) Tutto deve tornare come prima

Ferie docenti con contratto al 30 giugno e 31 agosto: le differenze. Indicazioni alle segreterie [INTERVISTA] Di. (Orizzonte Scuola)

Con un comunicato stampa del 21 maggio 2021, l‘INPS annuncia la notizia di 42.204 nuovi posti nelle scuole per altrettanti lavoratori che presto andranno in pensione. C’è spazio, dunque, per nuovi docenti, dirigenti, personale educativo e ATA. (InvestireOggi.it)

Il digitale non è ugualitario, non è neutrale, crea diseguaglianze, crea differenze, molti studenti che erano a rischio di dispersione forse i docenti non li ritroveranno nelle aule a settembre. Gli artefatti tecnologici, ritenuti prima della pandemia freddi e anche estranei, sono divenuti alleati e portatori di empatia e vicinanza. (Acrinews.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr