Individuati a Noto e soccorsi 9 migranti scappati dall'hotspot di Pozzallo

Individuati a Noto e soccorsi 9 migranti scappati dall'hotspot di Pozzallo
Altri dettagli:
Siracusa News INTERNO

Hanno raccontato di essere arrivati a piedi, ma potrebbero aver sfruttato qualche bus di linea dato che sono stati visti anche alla Villa Comunale.

Sono state 24 ore particolari per 9 migranti scappati dall’hotpost di Pozzallo dopo l’incendio di domenica.

Sono rimasti fino alle 18 circa nei pressi del comando, poi il Commissariato ha disposto il trasferimento in comunità

Stavano tutti bene, sono stati soccorsi con un po’ di cibo ed acqua ed anche con qualche vestito pulito. (Siracusa News)

Su altri media

Il padiglione centrale del centro di accoglienza del Ragusano è ormai quasi del tutto inagibile, ieri sera è divampato un incendio che è degenerato fino a devastare quasi completamente la struttura. Durante i momenti più concitati 35 ospiti erano riusciti ad allontanarsi ma in queste ore sono stati quasi tutti rintracciati. (Giornale di Sicilia)

“E’ ormai quasi del tutto inagibile il padiglione centrale del centro di accoglienza di Pozzallo dove, in serata, è divampato un incendio che è degenerato fino a devastare quasi completamente la struttura. (Corriere Quotidiano)

Nella confusione generale 35 degli ospiti, molti condotti a Pozzallo da Lampedusa per il necessario periodo di quarantena, si sono allontanati, ma in serata erano già stati quasi tutti rintracciati. Pozzallo, rintracciati quasi tutti i 35 migranti fuggiti dopo l’incendio nel centro. (RagusaOggi)

Incendio Hotspot di Pozzallo, nota della Diocesi di Noto | Radio RTM Modica

Leggi anche. Incendio all’hotspot di Pozzallo, migranti in fuga quasi tutti rintracciati. Tag: Cronaca Ragusa La dichiarazione del sindaco Migranti, sindaco di Pozzallo: “Rientrato l’allarme dopo l’incendio” di Redazione 19 Luglio 2021. (ilSicilia.it)

Fra i fuggitivi, che sono 36, di cui nessun positivo al covid, 7 sono stati ripresi e attualmente si trovano nella struttura che ospita 78 migranti. Ancora una volta la grande sinergia istituzionale è stata fondamentale per ricreare, nel giro di poche ore, una situazione di normalità» (La Sicilia)

Nella nota, apparsa sulla pagina Facebook ufficiale della Diocesi, don Paolo afferma: “Il fatto increscioso accaduto ieri a Pozzallo non ci lascia indifferenti, soprattutto in riferimento ai tanti pozzallesi di cui conosciamo il cuore e la sensibilità. (Radio RTM Modica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr