Visite nelle Rsa, ok entro fine mese Le Regioni: due familiari al massimo

Visite nelle Rsa, ok entro fine mese Le Regioni: due familiari al massimo
QUOTIDIANO NAZIONALE INTERNO

Lo hanno annunciato a poche ore di distanza l’uno dall’altro i due sottosegretari alla sanità Pierpaolo Sileri e Andrea Costa.

"Stiamo lavorando a un emendamento che verrà inserito nel decreto Aperture che consentirà il ritorno delle visite dei parenti ai propri cari nelle Rsa"

Il prossimo decreto aperture potrebbe infatti ridare via libera alle visite nelle Rsa.

(QUOTIDIANO NAZIONALE)

Se ne è parlato anche su altri media

Poi una bozza, con uno «scheletro» di linee guida: per le visite nelle Rsa «si prevede l’ingresso solo a visitatori o familiari in possesso di “certificazione verde Covid-19”», è un’anticipazione del documento che le Regioni sottoporranno a stretto giro al governo. (L'Eco di Bergamo)

Green pass Covid, dai concerti ai viaggi: come ottenerlo e quanto dura. PASS VERDE - Secondo le linee guida il pass verde o pass vaccinale sarà tra le condizioni necessarie per effettuare visite in Rsa. (ilmessaggero.it)

L’accesso dei visitatori, inoltre, ''è consentito esclusivamente sulla base delle valutazioni della Direzione Sanitaria ovvero del referente medico-referente Covid-19 della struttura''. ''Rimane necessario massimo rigore nell’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, nel garantire il distanziamento sociale ed evitare qualsiasi forma di assembramento all’interno delle strutture'', una delle indicazioni contenuta nelle linee guida. (Adnkronos)

Covid, focolaio in una Rsa nel Cosentino: stanno bene i 30 anziani positivi

Lo hanno annunciato a poche ore di distanza l’uno dall’altro i due sottosegretari alla sanità Pierpaolo Sileri e Andrea Costa. Il provvedimento potrebbe entrare già in vigore entro la fine di maggio, soprattutto se la curva dei decessi calasse con decisione. (Corriere della Sera)

La Giunta dell’Unité Grand Combin ha, infatti, approvato una prima bozza di convenzione con l’Azienda Usl. Con l’arrivo della Pandemia la struttura dell’Unité Grand Combin fu utilizzata, a partire dal dicembre scorso, per accogliere pazienti positivi al Covid-19 in condizioni di stabilità clinica. (AostaSera)

Anche per questo l'Asp sta riorganizzando i centri vaccinali per mantenere alta la media giornaliera di somministrazioni. L'organizzazione dei punti di somministrazione. (LaC news24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr