Angela Merkel, l’addio: il bilancio dei suoi 16 anni da cancelliera | Milena Gabanelli

Angela Merkel, l’addio: il bilancio dei suoi 16 anni da cancelliera | Milena Gabanelli
Corriere della Sera INTERNO

Per salire al numero uno, e superare i 16 anni e 26 giorni di cancellierato di Helmut Kohl, dovrebbe rimanere a capo del governo fino al 17 dicembre 2021.

Al momento il suo è il secondo cancellierato più lungo della Germania. , se non si contano i 22 anni e 262 giorni di Otto von Bismarck.

Angela Dorothea Merkel diventa cancelliera il 22 novembre 2005.

Non probabile, le elezioni federali, alle quali non si candida più, si terranno il 26 settembre, ma non impossibile dato che la formazione di una nuova coalizione e la nomina di un nuovo capo di governo sono sempre lunghe, e fino a quando non ci sarà l’alternativa lei resterà in carica

(Corriere della Sera)

Ne parlano anche altri giornali

Per la prima volta dal 2005, la Germania rischia davvero di restare senza la Cdu al governo? Diventare Sostenitore significa anche metterci la faccia, la firma o l’impegno: aderisci alle nostre campagne, pensate perché tu abbia un ruolo attivo! (Il Fatto Quotidiano)

È infatti Olaf Scholz la vera novità della fase finale di una campagna elettorale iniziata molto tempo fa con l’annuncio del ritiro di Angela Merkel. (a cura di Federico Niglia, docente di Storia delle relazioni internazionali nell’Università per Stranieri di Perugia). (L'HuffPost)

Adenauer e l’economia sociale di mercato. Il “padre della patria” della Repubblica Federale, Konrad Adenauer, inaugurò la serie di leadership forti della Germania guidando la nazione dal 1949 al 1963. Sul fronte economico, Adenauer istituzionalizzò il modello dell’economia sociale di mercato come terza via tra comunismo e liberismo. (InsideOver)

Elezioni in Germania, cosa può cambiare per l’Italia? In gioco c'è il patto di stabilità

Il suo esito finale è, comunque, centrale per i destini dell’Unione europea e dell’Italia, in particolare, legata alla Germania da un comune tessuto economico-industriale. Eppure, quando in primavera i cristiani democratici della Cdu scelsero come successore della cancelliera Armin Laschet - un politico di lungo corso, già governatore dell’influente Renania Nord Westfalia, - la sua strada verso la vittoria veniva considerata sicura. (L'Eco di Bergamo)

La cancelliera e i suoi tempi, Longanesi) per aver assunto un punto di vista unitario (la politica estera, e la possibile sopravvivenza dell’Unione Europea). Il libro di Sergio Romano e Beda Romano «Merkel. (Corriere della Sera)

In mezzo c’è la Germania, arbitro di questa partita e classico ago della bilancia. Il tutto mentre in Europa, dove Berlino ha un peso non indifferente, si sta discutendo animatamente sul patto di stabilità che al momento, causa Covid, è sospeso fino al 31 dicembre 2022. (Money.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr