Riunione BCE: tassi e stimoli invariati. Lagarde si concentra su inflazione e Covid

Riunione BCE: tassi e stimoli invariati. Lagarde si concentra su inflazione e Covid
Money.it ECONOMIA

La riunione BCE di oggi 22 luglio ha confermato il tasso di interesse e stimoli invariati, come previsto.

14.40 Situazione inflazione Inflazione in rialzo al momento è guidata dai prezzi energetici, dall’impatto pandemia e dalle decisioni della Germania sull’IVA.

Il Consiglio direttivo continuerà a reinvestire il capitale dei titoli in scadenza acquistati nell’ambito del PEPP almeno fino alla fine del 2023. (Money.it)

Se ne è parlato anche su altri media

- Pubblicità -. Politica monetaria Esito del riesame della strategia della BCE (fonte BCE). Il 7 luglio il Consiglio direttivo ha approvato la nuova strategia di politica monetaria della BCE, come documentato nella Dichiarazione sulla strategia di politica monetaria e più ampiamente nella Sintesi. (Vicenza Più)

Si passa da una inflazione prossima ma inferiore al 2%, ad una inflazione simmetrica. Ma essendo l’attuale inflazione al di sotto del nuovo target, la Bce ha deciso di proseguire l’attuale strategia di politica monetaria ed ha rivisto la forward guidance sui tassi di interesse. (FX Empire Italy)

Lo ha comunicato l'istituto dopo la riunione di politica monetaria. Niente modifiche all'orizzonte - La Bce conferma la stima «che i principali tassi d'interesse della rimarranno ai livelli attuali o inferiori» ancora a lungo, anche se questo dovesse «comportare un periodo transitorio in cui l'inflazione sarebbe moderatamente al di sopra dell'obiettivo» fissato. (Ticinonline)

Lagarde seda ribellione interna a Bce grazie a compromesso e logoramento Da Reuters

«Si tratta di strumenti eccezionali giustificati dalla crisi in cui ci troviamo e che non è ancora finita», ha chiosato la presidente Christine Lagarde commentando la decisione Allo stesso tempo il tasso per i depositi presso la BCE è del -0,5%. (Corriere del Ticino)

La Bce potrebbe lanciare banconote dagli elicotteri o accreditare valuta digitale a tutti noi senza spostare di un centimetro la questione I mercati quindi “festeggiano” e lo spread scende, ma la questione di fondo rimane: la Bce non può stampare pasta e carne. (Il Sussidiario.net)

REUTERS/Kai Pfaffenbach. Questa situazione è insolita per i membri del consiglio direttivo (Investing.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr