Esa: scattata la prima immagine dell’origine di un pianeta

Scienzenotizie.it Scienzenotizie.it (Scienza e tecnologia)

Gli astronomi seguivano da tempo i ‘movimenti’ attorno a questa stella, ubicata nella costellazione dell’Auriga per via della densa nuvola di gas e polveri che la circonda.

Un bagliore debole ma ben distinto, proveniente dalla parte interna della nube e visibile nelle lunghezze d’onda dell’infrarosso, esteso oltre le 150 Ua.

Su altre fonti

European Southern Observatory ... «Migliaia di esopianeti sono stati identificati finora, ma si sa poco su come si formano», ha detto Anthony Boccaletti, alla guida del team dell'Università PSL in Francia che ha fatto la scoperta. (Zazoom Blog)

Al fine di migliorare il funzionamento del sito, e di presentare le notizie più rilevanti e la pubblicità selettiva, raccogliamo informazioni di natura tecnica e non personale su di lei, anche mediante l'utilizzo di strumenti forniti da nostri partner. (Sputnik Italia)

La struttura osservata potrebbe essere la prima prova diretta della nascita di un pianeta, riporta un comunicato stampa dell’ESO. Cari politici, caro Presidente del Consiglio, caro Presidente del Senato, caro Presidente della Repubblica, stiamo vivendo una situazione che nessuno di noi si sarebbe mai immaginato di vivere e le de . (Zazoom Blog)

Il giovane pianeta, spiegano gli esperti, crea delle perturbazioni nella nube di gas e polveri che lo circonda. Un vortice di luce, gas e polveri, intorno a una regione centrale più scura: è la fotografia della nascita di un pianeta. (Giornale di Sicilia)

Leggi su ilfogliettone Una straordinaria spirale di polvere e gas e un nodo giallo e brillante : un telescopio dell’ESO vede i segni della nascita di un pianeta (Di mercoledì 20 maggio 2020) Gli astronomi dell'Eso (l'Osservatorio Europeo Australe) potrebbero aver trovato le tracce delladi un nuovo. (Zazoom Blog)

È proprio quello che i ricercatori hanno individuato intorno ad AB Aurigae ad una distanza dalla stella equivalente a quella che separa Nettuno dal Sole. Nel punto in cui si sta formando un pianeta, i “protopianeti” crea una sorta di disturbo nel disco sotto forma di un’onda. (Notizie scientifiche.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr