Borsa Milano in rosso con Wall St, giù Leonardo e Stellantis, tengono oil, balzo Juve

Yahoo Finanza ECONOMIA

Infine, corre il titolo Juventus (+3,3%) sulle indiscrezioni di stampa di un accordo con la Fiorentina per l'acquisto dell'attaccante Dusan Vlahovic

In spolvero il settore oil molto penalizzato dal ritracciamento del Brent nei giorni scorsi: Eni +1,6%, Saipem +0,5% e Tenaris +1,7%.

Stellantis non riesce a risollevarsi dopo il forte sell-off di ieri e cede il 2%.

Inoltre a Wall Street, sono in forte correzione i tecnologici quotati al Nasdaq, nonostante i risultati trimestrali migliori delle attese di Ibm e 3M. (Yahoo Finanza)

Su altre fonti

L'indice Ftse Mib, reduce dal tonfo del 4% della vigilia, segna a fine giornata +0,22% a 26.028 punti. Le ultime indicazioni stampa parlano di un piano investimenti da 2,5 mld per la gigafactory in Italia a Termoli. (Yahoo Finanza)

Il titolo Leonardo recupera terreno dal -5,7% di ieri dopo che la società ha precisato di non essere oggetto di indagine giudiziaria in relazione al programma Kuwait. Nel quarto trimestre ha registrato vendite nette per 17,73 miliardi di dollari, +4,1% anno su anno (stima a 17,66 miliardi) e un utile per azione di 7,47 dollari contro 6,38 (stima a 7,17). (Milano Finanza)

Leonardo, nel comunicato stampa, puntualizza di non avere alcuna evidenza di criticità ed ogni singola transazione è puntualmente soggetta a procedure e verifiche di congruità. Infine, Leonardo ha voluto chiarire di non essere oggetto di una indagine giudiziaria in relazione al programma Eurofighter Kuwait. (Ares Osservatorio Difesa)

Sul fronte opposto bene oggi Unicredit a +2,55% in attesa dei numeri trimestrali in arrivo nei prossimi giorni. Timido rimbalzo oggi per Piazza Affari con i mercati ancora in preda alla volatilità in attesa della Fed di domani. (Finanzaonline.com)

Stellantis (MI: ) non riesce a risollevarsi dopo il forte sell-off di ieri e cede il 2%. Intesa Sanpaolo (MI: ) è stabile, mentre restano cedenti Banco Bpm (MI: ) e Bper (MI: ) in calo rispettivamente del 2,2% e dell'1,7%. (Investing.com)

“Si chiarisce che Leonardo non è oggetto di una indagine giudiziaria in relazione al programma Kuwait” ha aggiunto. Le precisazioni di Leonardo dopo la notizia dell’inchiesta per corruzione avviata dal Kuwait nell’ambito della commessa di 28 Eurofighter. (Startmag Web magazine)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr