Coronavirus in Brasile, la fiction di Bolsonaro rimasta senza audience

Coronavirus in Brasile, la fiction di Bolsonaro rimasta senza audience
Il Mattino Il Mattino (Esteri)

Che poi, Bolsonaro, la violenza l'ha anche subita in campagna elettorale fu accoltellato ma invece di moderarsi ha aumentato la rabbia.

Il Brasile dell'era di Jair Bolsonaro sembra seguire l'andamento dei colpi di scena delle serie tivù americane.

La notizia riportata su altri giornali

Più volte è stato sottolineato l’atteggiamento estremamente rilassato e, discutibilmente indifferente, di Bolsonaro dinanzi alla tragedia COVId-19 del suo Paese. Intanto, però, tra tragedia coronavirus, isolamento politico, interessi personali, Bolsonaro sembra sempre più nei guai. (Money.it)

L’aumento fu già allora dell’85% rispetto all’anno precedente, secondo i dati dell’Istituto Nazionale di Ricerche Spaziali (Inpe). Tra gli effetti negativi della pandemia del coronavirus non bisogna purtroppo dimenticare anche l’aumento incontrollato della deforestazione in Amazzonia. (FIRSTonline)

Il numero di infetti nello Stato sudamericano ha raggiunto 330.890, posizionandosi solo dietro gli USA, che ha oltre 1,5 milioni di infezioni. Il presidente Jair Bolsonaro ha sempre manifestato la propria opposizione alle misure di lockdown e ha suggerito che i farmaci antimalarici come la clorochina possono combattere il virus. (Fanpage.it)

In poche settimane la nazione carioca è diventata il secondo Paese per numero di contagi, dopo gli Stati Uniti e prima della Russia, con più di 300mila casi. Il Brasile è l’unico Paese al mondo ad aver cambiato due ministri della salute e uno della giustizia durante la pandemia. (left)

Una settimana dopo, la Colombia e gli Stati Uniti avrebbero condotto esercitazioni militari presso la base militare statunitense a Tolemaida, dove membri delle forze militari brasiliane avrebbero partecipato come osservatori. (L'AntiDiplomatico)

La situazione inoltre non è solo preoccupante per le grandi città, ma anche per gli indigeni che vivono nella foresta pluviale dell’Amazzonia. Bolsonaro è nei guai. Bolsonaro è stato definito il Trump dei tropici per la sua politica nell’affrontare l’emergenza sanitaria di coronavirus in Brasile (Ambiente Bio)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti