Bce avanti piano: cosa c'è dietro il discorso della Lagarde

Bce avanti piano: cosa c'è dietro il discorso della Lagarde
Lo Speciale ECONOMIA

Si rallenta, ma senza mettere le quattro frecce e minacciare di fermarsi.

“Le decisioni illustrate sono state prese all’unanimità – ha spiegato – e mi dispiace per tutti coloro che amano contrapporre falchi e colombe”.

L’ex presidente dell’FMI ha imparato a parlare in modo così convincente che per un attimo le abbiamo persino creduto

La presidente BCE Christine Lagarde ha detto ieri quanto quanti tutti si aspettavano, ovvero che Francoforte diminuirà l’acquisto di titoli legati all’emergenza Covid, ma di poco, e che manterrà inalterati i tassi d’interesse, ma solo per ora. (Lo Speciale)

Su altri media

Ecco perchè la banca centrale aspetta a cambiare rotta e si mantiene prudente nell’esplicitare quali segnali porteranno alla fine delle politiche monetarie eccezionalmente espansive. Secondo l’ultima stima della banca centrale, il carovita sarà probabilmente del 2,2% quest’anno (previsione di giugno: 1,9%). (Corriere del Ticino)

La decisione, aggiunge l’economista, suggerisce che l’acquisto settimanale nel programma PEPP scenderà dalla media attuale di 18 miliardi di euro a settimana, ma rimarrà al di sopra della media del primo trimestre pari a 15 miliardi di euro. (Wall Street Italia)

Ma il rallentamento è in atto già da qualche settimana e la fine del programma di acquisti sembra ancora lontana. Calano gli acquisti. (Lavoce.info)

Lagarde: "Nella zona Euro l'economia va meglio del previsto"

Non serve infatti un master in economia per capire quanto palesemente confermato da questi tre grafici:. Controvalori mensili di acquisto Pepp Fonte: Pictet/Bce. Deviazioni di percorso a target fisso del Pepp Fonte: Bloomberg/RBC. (Money.it)

Lagarde, consapevole che si tratta di materia politicamente incandescente, oggi è stata più cauta: "siamo attenti all'intero universo dei bond" Ma mantenendo in piedi gli acquisti di bond tramite l'App, lanciato da Draghi a fine mandato nell'autunno 2019, e che attualmente viaggia a 20 miliardi al mese. (America Oggi)

Lagarde ha però aggiunto che “non si è ancora usciti dal tunnel, per questo bisogna continuare a mostrare resilienza, persistenza e cooperazione continua, nel pieno rispetto dell’indipendenza delle rispettive istituzioni europee” Emerge dai numeri, dalle vaccinazioni, dai numeri dei fallimenti”. (Dire)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr