Calcioscommesse, Signori assolto con formula piena: non truccò Piacenza-Padova del 2010

Calcioscommesse, Signori assolto con formula piena: non truccò Piacenza-Padova del 2010
Padova Goal SPORT

Spero che arrivino altre vittorie in futuro»

Condividi. Il Tribunale di Piacenza ha assolto con formula piena l’ex capitano del Bologna Giuseppe Signori dall’accusa di aver truccato il risultato della sfida tra Piacenza e Padova dell’ottobre 2010.

L’obiettivo è essere riabilitato a livello sportivo.

Giustizia parziale è stata fatta perché comunque questi anni non me li restituirà nessuno.

Si tratta di una rivincita e speriamo che sia solo la prima di una lunga serie. (Padova Goal)

Se ne è parlato anche su altri media

Signori - che trascorse due settimane agli arresti domiciliari nel 2011 e che recentemente ha rinunciato alla prescrizione per andare in giudizio - era imputato nel filone piacentino dell'inchiesta sul calcio-scommesse, ritenuto responsabile di aver aggiustato il risultato di Piacenza-Padova (campionato di serie B 2010/2011) attraverso finanziamenti provenienti da un gruppo definito dei "singaporiani". (Sky Sport)

Signori, fu radiato da ogni categoria dalla giustizia sportiva, e ora che ha dimostrato la sua innocenza auspica di essere "riabilitato" anche in questo ambito (TernanaNews)

L'ex calciatore di Foggia, Lazio e Bologna aveva rinunciato alla prescrizione ed è stato scagionato perché "il fatto non sussiste" Oggi il Tribunale di Piacenza riporta tuttomercatoweb - ha assolto con formula piena l’ex capitano rossoblù dall’accusa di aver truccato il risultato della sfida tra Piacenza e Padova dell’ottobre 2010 (nel filone piacentino dell’inchiesta). (TuttoCalcioPuglia.com)

Calcioscommesse, Signori assolto «Vittoria senza se e senza ma»

Nello scorso dicembre il tribunale di Cremona aveva dichiarato prescritto un altro procedimento nei confronti dai cinque imputati, tra cui lo stesso Signori. "Assolto con formula piena perché il fatto non sussiste, art. (FoggiaToday)

Nel 2011 Signori, bergamasco di Alzano Lombardo, era stato arrestato e aveva trascorso due settimane ai domiciliari. Imputato in uno dei filoni dell’inchiesta sul calcioscommesse aperta all’inizio dalla procura di Cremona, Signori è stato assolto perché il fatto non sussiste. (BergamoNews.it)

L’ex attaccante era stato accusato di aver truccato il risultato della gara tra Piacenza e Padova, risalente al 2 ottobre 2010 e nel 2011 trascorse due settimane ai domiciliari. Dopo aver scelto di rinunciare alla prescrizione, Signori può finalmente esultare: «Dopo dieci anni è finita anche se io e il mio avvocato non avevamo mai avuto dubbi sulla mia innocenza (L'Eco di Bergamo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr