Musumeci si dimette: "Grazie a Giorgia Meloni, mi ha lasciato assoluta libertà"

Musumeci si dimette: Grazie a Giorgia Meloni, mi ha lasciato assoluta libertà
Il Sole 24 ORE INTERNO

È una scelta che non ho preso a cuor leggero, una scelta che non sottintende altri obiettivi e altri scopi e lo dico per sgombrare il campo da equivoci.

Musumeci si dimette: "Grazie a Giorgia Meloni, mi ha lasciato assoluta libertà" 05 agosto 2022. "Ringrazio Giorgia Meloni perché per questa scelta mi ha lasciato in assoluta libertà.

La ringrazio per la sensibilità' che ha dimostrato e che continua a dimostrare nei miei confronti. (Il Sole 24 ORE)

Su altri media

Le dimissioni di Nello Musumeci sono arrivate al termine di un periodo febbrile e di tensione con gli alleati in un tira e molla sul nome del candidato alla Presidenza che si è aperto a metà legislatura. (BlogSicilia.it)

Oggi come ieri il mio impegno è a disposizione del partito», aveva dichiarato ieri la Prestigiacomo, ringraziando Gianfranco Miccichè, presidente dell'Assemblea regionale siciliana «É una decisione sofferta, meditata - ha continuato - una decisione che ho adottato dopo averci pensato alcuni giorni». (ilGiornale.it)

Ma pronto, se risultassi divisivo, a fare un passo di lato”, ha spiegato Musumeciche per ora pero’ non desiste. Pronto a rinunciare a ricandidarsi ma solo se si trovera’ un candidato unitario del centrodestra: e’ la posizione espressa dal presidente dimissionario della Regione Siciliana, Nello Musumeci , in un’intervista al Corriere della Sera. (il Fatto Nisseno)

«Molise al voto subito», Felice chiede a Toma di dimettersi come fatto da Musumeci

La nota di Palazzo d’Orleans annuncia che saranno presenti anche la prefetta, il sindaco facente funzioni, l’arcivescovo e i rappresentanti istituzionali eletti a Catania. Intanto è ancora riunita a Palazzo d’Orleans la giunta nella quale Musumeci avrebbe dovuto comunicare ai suoi assessori la scelta delle dimissioni anticipate per consentire l’election day il prossimo 25 settembre. (La Repubblica)

Eravamo già pronti – conclude – per l’unico giudizio che conti veramente, nell’espressione migliore della politica: quello del popolo e delle urne. Eravamo già pronti da lungo tempo a questo doppio, fondamentale, appuntamento elettorale: da esso dipenderanno i destini della nostra Regione e del Nostro Paese. (Siracusa News)

«Molise al voto subito», Felice chiede a Toma di dimettersi come fatto da Musumeci. TERMOLI. Ciò per quanto è finora consentito di apprendere, è facile immaginare ben altro cosa può esserci o avviene dietro le quinte. (Termoli Online)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr