Veneto, quasi finiti i posti per i vaccini dei giovani. Dai nati nel 2000 il record di prenotazioni

Veneto, quasi finiti i posti per i vaccini dei giovani. Dai nati nel 2000 il record di prenotazioni
L'Arena INTERNO

E’ previsto, anche nel caso degli over 12, l’apertura di ulteriori slot nei prossimi giorni per far fronte alla richiesta

Per far fronte alle richieste le Ulss che hanno registrato l’afflusso più massiccio hanno previsto l’apertura di nuovi slot per la prossima settimana.

Significativa anche la presenza dei giovanissimi: 1.816 i dodicenni che sono risultati prenotati, 5.547 i tredicenni, mentre i 14enni sono 6.672. (L'Arena)

Ne parlano anche altri media

CRONACA Luca Zaia: «In Veneto consegnato il 30% di vaccini in meno. POLITICA Luca Zaia: «Terzo richiamo in autunno? (ilgazzettino.it)

– Chi ha avuto l’invito a partecipare a cerimonie di nozze potrà vaccinarsi subito in Veneto, e per gli over 60 sarà possibile recarsi all’appuntamento con accesso diretto. Dalla prossima settimana metteremo a sistema anche le farmacie, alle quali, a regime daremo a i vaccini Moderna” (Nordest24.it)

Noi andiamo sempre a esaurimento, ovvio, quasi metà dei vaccini sono su un binario morto», così Luca Zaia nel corso della diretta Facebook sui dati della pandemia. / Facebook Luca Zaia Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista. (Il Messaggero)

Vaccini, Zaia: "invitati a nozze saltano la fila con la partecipazione"

Sono oltre 9mila gli operatori turistici certificati e autocertificati e gli addetti ai centri estivi che si sono prenotati per la vaccinazione anti Covid in Veneto. E’ previsto, anche nel caso degli Over 12, l’apertura di ulteriori slot nei prossimi giorni per far fronte alla richiesta (TrevisoToday)

"Le persone con più di 60 anni possono andare ai centri direttamente e senza prenotazione per ricevere la dose unica di Johnson&Johnson Vaccini senza prenotazione per gli invitati ai matrimoni e per gli over 60. (il Dolomiti)

Invece gli anziani delle case di riposo lo fanno ogni 20 giorni. Sono 333 le Rsa su cui la Regione ha avvitato il monitoraggio (archivio). Le case di riposo che continuano a rifiutare le visite ai parenti dei degenti riceveranno un richiamo scritto dalla Regione. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr